COLLABORATORS & BLOGGERS

ALESSANDRO BELLASIO

Nato nel 1986 a Milano dove vive.  Alessandro Bellasio ha pubblicato la raccolta di poesie Nel tempo e nell’urto (LietoColle-Pordenonelegge, 2017), segnalata al premio Ponte di Legno Poesia e vincitrice del Premio Internazionale di Letteratura Città di Como e del Premio Poesia Città di Fiumicino, sezione “Opera prima”. Sue poesie inedite sono state premiate in occasione del festival Europa in Versi 2018.
Suoi articoli e recensioni sono apparsi su riviste e blog letterari, tra cui Nuovi Argomenti, Poetarum Silva, Rai News Poesia.
Ha tradotto dal tedesco e ha curato, con Milo De Angelis, le rassegne di letture Poeti dell’Espressionismo Tedesco – andata in scena alla Casa della Poesia di Milano e nel corso dell’edizione 2018 di Pordenonelegge – e Polonia e Poesia, sempre per la Casa della Poesia di Milano.

 

FABRIZIO FANTONI

Nato a Cremona, vive a Roma. Critico letterario e organizzatore di eventi culturali, ha pubblicato numerosi saggi dedicati ad autori della poesia contemporanea: Maurizio Cucchi, Milo De Angelis, Elio Pecora, Luigia Sorrentino e Valentino Zeichen. Collabora anche con alcuni dei principali lit-blog, tra i quali “La poesia e lo spirito” di Fabrizio Centofanti e “Poesia”, di Luigia Sorrentino. Con quest’ultima cura sul sito di Rainews la rubrica “Poeti da Riscoprire” da lui ideata.

EMANUELE FRANCESCHETTI

Marchigiano (1990) vive a Roma. Si dedica ad attività di ricerca, didattica e divulgazione, in ambito musicale, musicologico e letterario. Dottorando in Storia e Analisi delle Culture Musicali presso l’Università La Sapienza di Roma e Master in Teoria e Analisi Musicale, le sue ricerche e i suoi interessi sono rivolti soprattutto al teatro musicale nel novecento italiano, al rapporto poesia – musica, alla cultura fin de siècle, alla didattica dell’ascolto. Ha partecipato a diversi convegni internazionali, e sono in corso di pubblicazione in volume alcuni contributi scientifici di carattere musicologico. Ha collaborato alle attività didattiche dell’Accademia di Santa Cecilia  e del Teatro dell’Opera di Roma. Si occupa di attività divulgativa anche in contesti extra-accademici, curando rassegne culturali interdisciplinari (teatro, poesia, musica, letteratura), con introduzioni a concerti e stesura di note di sala (Nuova Consonanza, IUC, Teatro La Scala). In ambito musicale ha studiato chitarra jazz e improvvisazione, perfezionandosi, tra gli altri, con Roberto Zechini, Ramberto Ciammarughi e Fabio Zeppetella.  In ambito letterario, è autore di due raccolte di versi (Dal Labirinto, L’Arcolaio, 2011 e Terre Aperte, Italic Pequod, 2015). Collabora con diverse web-riviste («Midnight Magazine», «NuovaCiminiera», «Quinte Parallele») dove scrive di teatro, letteratura e musica.

FEDERICA GIORDANO

Federica Giordano è nata a Napoli nel 1989. É laureata in Lingue moderne per la cooperazione internazionale con una tesi in Letteratura tedesca su Antigone di F. Hölderlin.
Si occupa di critica letteraria e collabora a varie riviste italiane tra le quali “Nuovi Argomenti” e “Poesia” di Crocetti.
Cura un servizio sulla raccolta “Porcellana – Poema sulla distruzione della mia città” di Durs Grünbein con un’ampia sezione di traduzioni di testi inediti in lingua italiana, pubblicato nel numero di Febbraio 2013 della rivista “Poesia”. Ha curato la traduzione di due lungometraggi di Cynthia Baett “Cycling the frame” e “The invisible frame” presentati nell´ambito delle rassegne cinematografiche del Goethe-Institut di Napoli.
Il numero di novembre 2016. La sua prima raccolta di versi, Utopia Fuggiasca (Marco Saya Editore, 2016) ha vinto il Premio italo-russo Bella Achamadulina (2017) – sezione “Tonino Guerra” – e il Premio “L’Iguana” (2017), menzione di merito al premio Frascati.
A Maggio 2019 la pubblicazione del suo ultimo lavoro La luna è un osso secco per Marco Saya.

GIOVANNI IBELLO

Napoli, 1989 vive e lavora a Napoli. Nel 2017 ha pubblicato per Terra d’Ulivi il suo primo libro, Turbative siderali. L’opera ha vinto il premio Città di Como 2017 (sez. opera prima) ed è risultata finalista ai premi Ponte di Legno, Città di Fiumicino e Camaiore sez. “proposta”. Il lavoro è stato recensito su diversi blog e riviste letterarie, italiane e straniere. Nel 2018 si aggiudica il premio Città di Fiumicino per l’opera inedita. Le sue poesie sono state tradotte in riviste, lit-blog e volumi antologici (di poeti italiani) in Spagna, Messico, Colombia, Russia, Grecia e Romania.

BIANCA SORRENTINO

Ha conseguito la laurea magistrale in Filologia, Letterature e Storia dell’Antichità presso l’Università di Bari ‘Aldo Moro’, con una tesi comparatistica sulla ricezione shakespeariana delle fonti classiche, e ha ottenuto un diploma di Master in Economia e Management dell’Arte e dei Beni Culturali presso la Business School de «Il Sole 24ORE». Si occupa da sempre di teatro e didattica, ha lavorato in Irlanda come assistente di Lingua Italiana, ha pubblicato per i tipi di Stilo Editrice “Mito classico e poeti del ’900” e “Sempre verso Itaca. Itinerari tra mito e riletture contemporanee”. Suoi contributi sono apparsi su Poesia, di Luigia Sorrentino sul sito di RaiNews, Parco Poesia, Midnight, L’EstroVerso, Iris News, Buenos Aires Poetry e sul sito del Centro Culturale Tina Modotti di Caracas. È inoltre relatrice presso convegni universitari e incontri scolastici. Attualmente lavora in Rai.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •