Opere Inedite, Federico Faccioli

<<Io ho 30 anni e per la crisi ho perso il lavoro; ma ho ritrovato nella poesia una libertà che mi ha permesso di ritrovare dei miei lati umani molto interessanti.>>

di Federico Faccioli

<<Conosco Federico da una vita…
Abbiamo fatto le scuole medie assieme e in seconda ci hanno pure bocciato.
Negli anni successivi, durante le notti raminghe, raramente ci siamo incontrati sobri.
È nata forse li, tra un cantare Battiato a squarciagola ed il girovagare incerti fuori e dentro la nostra città, la voglia di scrivere e la necessità di farlo? Quando si sono fatte strada, mi domando, le parole, nel nuovo nato poeta Federico Faccioli?>>
di Michele Morandi



Corrono ginocchia sbucciate

Corrono ginocchia sbucciate
veloci come tartarughe
sanguinanti rosso sangue

Corrono ginocchia sbucciate
dai gattoni del poppante
al bastone dell’anziano

Corrono ginocchia sbucciate
ed io con esse
mi trascinano e a volte non ne sono consapevole

Corrono ginocchia sbucciate
dai zero ai cent’anni
strisciano per questa vita

Corrono ginocchia sbucciate
e mi hanno chiesto, dolenti,
di continuare a camminare.

Io le ho detto si.

Crocchetta di riso
Capita.
Di notte come mannari
improvvisare un attacco al frigo.

Udito, tatto, olfatto, gusto, vista:
Tutto connesso.

Gusto:
capriccio di voglia.
Noi malinconici
alla faccia di chi di fame muore.
“Pancia piena non guarda pancia vuota”

Carne
Tessuti molli
Polpa
Muscolo
Ciccia

Anche anziani trovano piacere
(ormai solo) nel cibo.

Bisogna pur credere in qualcosa:
amore, lavoro, salute.

“E poi volare in alto,
per ricominciare”

Io me ne andrei con Baglioni.
Fuori dai coglioni.
Alla faccia della pensione.

Femminilità
Non avrei mai pensato,
Che un corpo femminile;
potesse avere la mia mente.

Nuda,
ti ricordo.
Nuda,
ti ringrazio.
Vi ringrazio.

Prima di lasciarmi dimmi almeno quale è il tuo nome.
(stat rosa pristina nomine, nomina nuda tenemus)

Federico Faccioli è nato a Verona nel 1978. Vive e lavora a Chievo. Dopo aver conseguito un diploma di cuoco si laurea in filosofia nel 2006. Da allora lavora in proprio forte di una filosofia tutta sua: “non voglio  essere comandato nè comandare nessuno”. Organizzatore d’eventi, è anche insegnante di marketing in una scuola pubblica. Va in skateboard a livello professionale (ha iniziato nel 1990). Ama il cinema e vorrebbe fare un film tutto suo. Suona musica punkrock e ama la “street credibility”. Ama definire le sue serate a recitare poesie “poetry slam”.

Condividi
  • 156
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti (5)

  1. Pingback: Salad Days Magazine » Blog Archive » Federico Faccioli – ‘Proxima Centauri’

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *