L’ossessione e l’arte, Monica Marioni

Immagine anteprima YouTube

IO SONO sogni inquieti da una travagliata Italia, è il titolo della personale di Monica Marioni, a cura di Vittorio Sgarbi e Oliver Orest Tschirky,  dal 4 al 25 febbraio 2012 presso la Fondazione Stelline (Gallery II, Corso Magenta 61 – Milano)

Nel video, la performance d’apertura di Imre Thormann

Anteprima Milano 3 Febbraio 2012 h 12.00;
Vernissage Milano: 3 Febbraio 2012 h 18.30;
Vernissage Berlino: 22 Febbraio 2012 h 18.00)

.
La Mostra

Mostra personale di Monica Marioni. La potente raffigurazione delle visioni della psiche ossessionata.
IO SONO è un viaggio in opere che esplora le dinamiche perverse con cui la mente tirannizza il corpo fino alla patologia. E’ un viaggio dentro un ossessione, il ritratto di una sofferenza generata dal rifiuto del Sé, che diventa rigetto della propria fisicità. Un’ esistenza quotidianamente prostrata da un circolo vizioso mentale che diventa terribile giostra del comportamento.

“Rappresento in opere questa dinamica, il percorso di opere che illustrano la dinamica emotiva dello stato di conflitto tra razionalità e ossessione”, spiega l’artista.

Gli eventi
La mostra sarà visibile in anteprima per stampa e pubblico Venerdì 3 Febbraio dalle ore 12 alla presenza del curatore Vittorio Sgarbi e dell’artista. Una rara occasione per godere di una presentazione dello straordinario lavoro di Monica Marioni in forma più rilassata ed approndita rispetto al vernissage. Previsto un piccolo snack di benvenuto.

Seguirà alle ore 18.30 il vernissage alla presenza del curatore Oliver Orest Tschirky, introdotto dalla
performance Butoh di Imre Thormann.


Sede e allestimento
Fondazione Stelline è una storica istituzione milanese costituita nel 1986 da Regione Lombardia e Comune di Milano, luogo di progettualità, esposizioni, ricerca, editoria e intervento per l’arte contemporanea e del Novecento.

La Fondazione svolge un’azione coordinata e sostenuta dalla Regione Lombardia, in rete con i programmi espositivi del Comune di Milano e la Provincia di Milano ed è luogo di comunicazione, moda, tecnologia, scienza e informazione per il territorio regionale e nazionale. Oltre trecento gli eventi organizzati tra mostre d’arte, esposizioni e convegni dalla sua costituzione ad oggi.

Importanti mostre di forte impatto e livello qualitativo sono state dedicate negli ultimi anni a grandi autori del ‘900, ad artisti contemporanei internazionali e a nuovi talenti italiani e stranieri.

Forum Factory è uno spazio culturale ed espositivo situato nel cuore di Berlino, a pochi passi dal checkpoint Charlie e dal museo ebraico. La struttura collabora tra gli altri con la locale Università delle Arti e la Berliner Kunsthalle.

In entrambe le sedi l’allestimento si comporrà di dieci opere uniche di medie dimensioni, che comporranno un percorso narrativo ad anello; su tutte campeggerà un undicesimo, monumentale lavoro di m 4×2.
.
Al centro dell’ambiente un misterioso blocco di metallo che nel corso della vernice sarà il fulcro della
performance di Imre Thormann, performer svizzero tra i massimi interpreti della suggestiva danza giapponese Butoh, espressione poetica e surreale dell’ossessione rappresentata dalle opere in mostra.

L’artista vicentina Monica Marioni indaga da diversi anni il rapporto tra mente e corpo nell’individuo contemporaneo. Le tecniche miste improntate all’interazione tra materiali di derivazione industriale, le fotografie, l’arte digitale mista agli interventi pittorici presentano una continua evoluzione della figurazione che, emersa dall’astratto materico denso ed enigmatico degli esordi, sviluppatasi attraverso lo studio dell’espressività dei volti, è giunta oggi alla completa personificazione delle diverse voci figlie delle nevrosi che popolano la mente dell’individuo contemporaneo.
.
Marioni ha all’attivo diverse esperienze espositive in Italia ed all’estero, tra le quali l’installazione Ego, presentata a Venezia nel 2009 nell’ambito dell’evento collaterale alla 53esima Biennale D’Arte di Venezia denominato Detournement Venise; la personale presso il Museo de Arte Italiana di Lima nell’ambito del foro economico culturale tra italia e Perù – 2009 e la personale Ninfe, realizzata nel 2010 a Vicenza in collaborazione con Fondazione Vignato per l’Arte a cura di Oliver Orest Tschirky.

I curatori

Vittorio Sgarbi è tra i più preparati critici della storia dell’arte, personaggio istrionico dalle indiscusse qualità dialettiche e artistiche. Ogni sua iniziativa, ha il potere di catalizzare l’attenzione e l’ammirazione del grande pubblico al quale il critico ha la capacità di rivolgersi in modo diretto, semplice, ironico ed efficace.
*
Oliver Orest Tschirky è critico e curatore indipendente. Si occupa da diversi anni di mostre e progetti artistici a livello internazionale, art coaching e consulting. Già direttore dell’ Art Academy di St. Gallen e di Artvera’s Gallery di Ginevra Curator of the Kunsthaus Langenthal, tra i maggiori incarichi nel sistema dell’arte citiamo le esperienze come responsabile organizzativo di Art Basel e Art Basel Miami Beach nel 2004‐05, e come assistente curatore del Museum of Fine Arts di Berna (CH).

22-26 febbraio 2012 presso Forum Factory ‐ Berlino
A cura di: Vittorio Sgarbi, Oliver Orest Tschirky

Performance d’apertura: Imre Thormann

Anteprima Milano 3 Febbraio 2012 h 12.00
Vernissage Milano: 3 Febbraio 2012 h 18.30
Vernissage Berlino: 22 Febbraio 2012 h 18.00

Catalogo: 24 Ore Cultura

Orari di apertura Milano: martedì – sabato, 10.00‐20.00; domenica e lunedì chiuso
Ingresso libero
Info/Ufficio stampa: 24 ORE Cultura, Giulia Zanichelli giulia.zanichelli@24orecultura.com

links utili:
sedi www.stelline.it ; www.forumfactory.de

artista www.monicamarioni.com

Organizzazione: Arte Ipse Dixit Ltd

Condividi
  •  
  •  
  • 0
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *