Günter Grass ricoverato all’ospedale di Amburgo

Il premio Nobel per la letteratura Günter Grass, 84 anni, è stato ricoverato oggi 16 aprile 2012 all’ospedale di Amburgo. Lo riferisce l’agenzia di stampa tedesca dapd che però non fornisce ulteriori dettagli. Lo ha riferito il tabloid tedesco Bild.

Nelle ultime settimane Grass è stato al centro di una polemica con Israele per una poesia, pubblicata il 4 aprile, che critica quella che ritiene l’ipocrisia occidentale sul programma nucleare israeliano e definisce il Paese una minaccia alla “già fragile pace mondiale” per il suo atteggiamento nei confronti dell’Iran. La pubblicazione della poesia sulla Süddeutsche Zeitung ha provocato reazioni durissime in tutto il mondo. 

Grass ha accusato Israele di minacciare la pace mondiale, in quanto “crescente potenza nucleare”, e in qunto Stato non firmatario del trattato di non proliferazione che nutre intenzioni poco rassicuranti nei confronti di un Iran in cui “si presume la costruzione di un’atomica”.

Pochi giorni dopo la pubblicazione del testo, il ministero degli Esteri di Tel Aviv ha annunciato il divieto per Grass di entrare in Israele.

Il premio Nobel per la Letteratura tedesco, al centro di una aspra polemica con Israele, uscirà al più tardi a fine settimana da un ospedale di Amburgo, dove deve essere sottoposto ad un esame in programma da tempo. E’ quanto ha annunciato oggi il suo medico.

“Il signor Grass deve sottoporsi ad un esame previsto da tempo e ad un trattamento, nel caso si riveli necessario”, ha sottolineato il suo medico, Karl-Heinz Kuck, senza precisare il tipo di esame. “Non ha bisogno di stare a letto, lavora e si gode la vista sull’Alster (uno dei laghi di Amburgo). Non è affatto in pericolo di vita”, ha aggiunto, citato in un comunicato dell’ospedale Asklepios St. Georg.

Lo scrittore tedesco 84enne, che vive a Lubecca, è stato ricoverato ieri in ospedale. Soffre di “problemi cardiaci”, secondo il quotidiano Bild.

Vincitore del premio Nobel per la letteratura nel 1999, a inizio aprile aveva scatenato una aspra polemica, pubblicando sulla stampa tedesca una poesia in cui criticava Israele, accusandolo di “minacciare la pace mondiale”. Lo Stato ebraico ha reagito, dichiarando lo scrittore persona non grata. (Fonte afp)

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *