Il Salone del libro di Torino 2012 & Programma

L’edizione 2012 del Salone Internazionale del Libro di Torino si svolgerà da giovedì 10 a lunedì 14 maggio.
___

Il Lingotto Fiere ospita anche quest’anno autori che sono al centro della stagione letteraria. Ci sarà   Emanuele Trevi, che con il suo ultimo libro “Qualcosa di scritto” (Ponte alla Grazie 2012) è tra i favoriti del Premio Strega, con: Gianrico Carofiglio, Milena Agus, Niccolò Ammaniti, Maria Pia Ammirati, Ginevra Bompiani, Enrico Brizzi, Massimo Carlotto, Mauro Corona, Roberto Costantini, Michele Dalai, Alessandro d’Avenia, Maurizio De Giovanni, Paolo Di Paolo, Giuseppe di Piazza, Alain Elkann, Marco A. Ferrari, Marcello Fois, Fabio Geda, Paola Mastrocola, Melania Mazzucco, Dacia Maraini, Carlo Martigli, Francesca Melandri, Marco Missiroli, Antonio Monda, Edoardo Nesi, Aurelio Picca, Ugo Riccarelli, Domenico Starnone, Filippo Tuena, Hans Tuzzi, Alessandro Zaccuri.

I protagonisti italiani del Salone

Particolare attenzione agli scrittori emergenti, tra i quali vincitori e finalisti del Premio Calvino, che quest’anno festeggia i suoi 25 anni. Presenta Mariapia Veladiano.

Claudio Magris terrà le lectio magistralis «Come nascono i libri», con Alessandro Baricco «Sette cose che ho capito in questi venticinque anni», Enzo Bianchi «L’uomo e la fede», Erri De Luca «Parole indelebili», Raffaele La Capria «Il sentimento della letteratura», Philippe Daverio «Il museo immaginario», Vittorio Sgarbi «Il divino nell’arte» e «L’arte è contemporanea», Haim Baharier «Parole e fatti di oggi in odor di Qabbalà», Andrea Moro «Visioni del linguaggio attraverso i secoli».

Due raffinatissimi saggi vengono presentati al Salone: il Montale sentimentale di Giorgio Ficara e la nuova introduzione a Dante di Carlo Ossola.

La consegna del Premio Giuseppe Bonura per la critica militante a Ezio Raimondi darà l’avvio a una tavola rotonda sul ruolo dei maestri in letteratura, con Giuseppe Lupo, Paola Mastrocola, Massimo Onofri e Davide Rondoni, coordinati da Roberto Righetto.

Molti gli autori cari al grande pubblico, come Corrado Augias, Massimo Gramellini, Giorgio Faletti, Donato Carrisi, Fabio Volo, Serena Dandini, Ilaria d’Amico, Veronica Pivetti, Vauro e la rockstar Luciano Ligabue, con il suo libro di racconti in vetta alle classifiche dei best-sellers.

Aldo Cazzullo ha trasformato in spettacolo la lettura scenica del suo romanzo La mia anima è ovunque tu sia. Incontri spettacolo sono anche quelli proposti dalla regista Emma Dante, dall’attore-scrittore Davide Enia, da Donato Carrisi, la cui performance prevede la partecipazione straordinaria di Geppi Cucciari, da Marco Malvaldi (letture di Alessandro Benvenuti) e da Giorgio Conte. Dario Vergassola si abbandonerà a uno dei suoi travolgenti monologhi sul filo del nonsense («Panta Rai. La notizia scorre»).

Un vero spettacolo è quello offerto da uno dei più bravi attori d’oggi, Fabrizio Gifuni, con il suo funambolico Gadda e Pasolini. Antibiografia di una nazione. Venerdì sera Nanni Moretti, introdotto da Emanuele Trevi, propone le sue magistrali letture di un autentico capolavoro del ‘900, i Sillabari di Goffredo Parise, che sono anche diventati un audiolibro.

VEDI ANCHE : IL SALONE DEL LIBRO DI TORINO

SCARICA QUI IL PROGRAMMA

I GRANDI OSPITI INTERNAZIONALI

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *