Valentino Zeichen, video-intervista

Dopo Patrizia Valduga che ha riscosso un grande successo su questo blog, è la volta di Valentino Zeichen, incontrato al Festival Internazionale di Roma, “Letterature”, diretto da Maria Ida Gaeta.  Nella video-intervista il poeta che è nato a Fiume ma vive a Roma sulla Via Flaminia, degusta un bicchiere di vino rosso mentre racconta della sua ultima raccolta di versi, “Casa di rieducazione”, e ci parla dell’arte, della necessità dell’artista di esprimere la propria visione del mondo.

Il servizio (e il montaggio) è di Luigia Sorrentino.

http://www.rainews24.rai.it/ran24/clips/2012/06/zeichen_06062012.mp4

a Luigi Ontani

La Via della Gloria

Una strada a modo, rettilinea
che in prospettiva non pare avere
né uscite e neanche entrate certe;
ai lati estremi del toponimo
la chiudono due quinte teatrali,
si liquida la questione come
una anomalia viaria onirica.

II
Si dice che gli oggetti in mostra
nelle vetrine degli antiquari
restino alla rimozione
che li destina agli acquirenti.

III
In passato, una precoce adolescente
fuggiva dai martellanti ciack, e
sporgeva il suo busto di polena
agli angoli di Via del Babuino;
l’inseguivano gli attrezzisti del set
tirandola per la coda di cavallo
la rimettevano sulla “retta via”;
forse era l’attrice Marina Vlady.

da “Casa di rieducazione” di Valentino Zeichen

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti

  1. Un fanciullo restato tale negli anni, invaso dalla “divina e macerante melancolia”, che il vino (elisir anch’esso divino) cerca disperatamente di mantenere in una misura “sostenibile”. Ma, lucido e savio nella poesia e nella sua definizione: “la poesia è invito alla bellezza, alla forma, all’esattezza (della parola, dell’immagine, ecc.), è il tentativo, da parte degli umani, di imitare il divino…):definizione certamente condivisibile aldilà del tono alquanto enfatico per lo stato di ebbrezza. La composizione “L’amante della poesia” è molto bella e lucidamente autoironica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *