Biennale Arte 2013, Padiglione Italia chiede i fondi

Appuntamento

Gianfranco Baruchello, Elisabetta Benassi, Pietro Golia, Sislej Xhafa, Giulio Paolini, Marco Tirelli sono alcuni dei quattordici artisti invitati dal curatore Bartolomeo Pietromarchi per il Padiglione Italia della Biennale arte 2013. Intitolata Viceversa, la rassegna avrà come tema di fondo il doppio. E per incrementare il budget ridotto dalla crisi (600 mila euro in tutto ) arriva la novità di un Crowfunding, raccolta di fondi privati con eventi aVicer Roma, Milano Londra e New York nonché una campagna sul web. “Un metodo di finanziamento allargato, dal basso che sta diventando molto diffuso a livello internazionale – spiega Pietromarchi – tanto che lo ha usato anche il Louvre per l’acquisizione di un’opera”.

Le aspettative, almeno quelle dichiarate, non comunque altissime: “Il nostro obiettivo minimo – dice il curatore- è raccogliere almeno 50 mila euro, ma anche dare visibilità e riconoscibilità a questa parte di sistema che è molto importante in Italia”.

Bartolomeo Pietromarchi ha assunto l’incarico di Direttore del MACRO – Museo d’Arte Contemporanea Roma nell’agosto 2011. Nato a Roma nel 1968, Pietromarchi ha diretto tra il 1998 e il 2003 il programma d’arte contemporanea della Fondazione Adriano Olivetti assumendone, dal 2003 al 2007, la direzione. Curatore nel 2007-2008 presso la Fondazione HangarBicocca di Milano, dal 2008 al 2011 è stato curatore al MAXXI Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo di Roma, occupandosi di progetti quali il Premio Italia arte contemporanea. È autore di numerosi saggi e pubblicazioni tra cui la recente Italia in opera, La nostra identità attraverso le arti visive (Bollati Boringhieri 2011).

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *