Grande evento di poesia e musica a Villa Shelley

Appuntamento

Sabato 18 maggio 2013 dalle ore 17:00 alle ore 20:00 a San Terenzo in Villa Shelley e Parco Shelley, si svolgera’ È-vento di poesia: 20 poeti per la rigenerazione dell’Occidente: 20 poeti da tutta Italia occuperanno simbolicamente Villa Shelley in nome dell’anima e della poesia, per coniugare la tradizione orfica e romantica con le aperture linguistiche e contenutistiche più innovative, cavalcare l’Oltre, evocare l’impossibile, scoprire magie nell’ordinario, scavalcare il reale in nome della libertà, liberi da ogni condizionamento culturale, religioso, politico. Per seminare l’insperabile nel cuore della “terra desolata” e sollecitare una profonda eticità nella gestione della res publica.

L’evento e’ organizzato da Massimo Maggiari e Angelo Tonelli per conto del College of Charleston, e dell’Associazione Culturale Arthena, con il Patrocinio del Comune di Lerici e della Fondazione Dino Olivetti.
Alle 17.00 dalla terrazza di Villa Shelley, sede quest’anno dei corsi di poesia del College of Charleston, i poeti parteciperanno a un gesto rituale in onore di Shelley e della poesia romantica, e libereranno mongolfiere poetiche con messaggi di rigenerazione per l’Occidente. Subito dopo, nel Parco di Villa Shelley, accompagnati dal concerto in 3 atti di Vincenzo Zitello, il piu’ grande interprete vivente dell’arpa celtica, i venti poeti si raduneranno per una lettura collettiva dell’Ode al vento d’Occidente di Shelley e per un reading individuale sui temi del mito, della bellezza, e della rigenerazione etica e spirituale.


Intervengono Marco Caluri, Sindaco di Lerici, gli Studenti del Corso di Poesia del College of Charleston; Giuseppe Conte, Tomaso Kemeny, Mario Baudino, Isabella Vincentini, Gabriella Galzio, Francesco Maccio’, Chicca Morone, Massimo Morasso, Giulio Viano, Isabella Tedesco Vergano, Silvia Venuti, Paola Pennecchi, Luisa Papa, Lucetta Frisa, Marco Ercolani; Beppe Mariano, Lamberto Garzia, Angelo Tonelli, Massimo Maggiari.

Ai poeti si accompagna la performance fotografica di Andrea Gravano.

Interventi musicali del gruppo Antiqua Lunae, con Alessandro Cucurnia, Nicola Caleo, Daniele Dubbini e della Soprano Antonella Tronfi.

Installazioni: Astrotempio dei Poeti di Giuliano Diofili; Leggio di Elisa Corsini; Pensando a P. B. Shelley di Anna Ferrari. Ospiti: Flaminio Di Biagi, critico letterario; Grazia Sotis, critico letterario, Loyola University; Luca Mangiante, Chef; Ugo Gervasoni, Anglista; Antonio Attini, Fotografo; Anne Lowndes, English Reader.


In caso di pioggia l’evento si svolgerà all’interno della villa a numero limitato

INGRESSO LIBERO

“Ristabilire il primato della poesia, esaltarne la funzione eroica, dare un segnale di riscossa, di rinascita. Il Mitomodernismo è apertura verso un nuovo orizzonte, dove mito e anima, anima e linguaggio, linguaggio e cosmo, sono un unico poema..”

Giuseppe Conte

“Mentre le lettere e le arti contemporanee paiono arroccarsi su se medesime (si veda il concettualismo) e sull’insignificanza minimalista, il mitomodernismo tende a fare risorgere l’energia simbolica veicolata dai miti antichi aprendo così il linguaggio al sublime tragico dell’esistenza, alle tremende forze della natura e alla bellezza infinita dell’Universo”.

Tomaso Kemeny

 —

“Salviamo Bisanzio, salviamo le albe, gli azzurri, i monti, gli antichi porti, nei cuori fiorisca la voce della sera. Scagliamo al mare riserve e scommesse, da est a ovest, sia subito sfida!”

Massimo Maggiari

“Dal mistero nel mistero al mistero”

Angelo Tonelli

L’evento del 18 maggio 2013 a Villa Shelley consacra e rilancia il Golfo di Lerici come luogo di poesia e come Golfo dei Poeti.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *