La Cina arcaica, prima mostra a Roma

Appuntamento

‘La Cina Arcaica’. Prima Mostra della Civiltà Cinese, potrà essere visitata fino al 20 marzo 2014 al Museo Nazionale di Palazzo Venezia a Roma, curata da Art Exhibitions China.

La mostra rientra nel quadro dell’accordo di Stato sul partenariato per la promozione del patrimonio culturale tra Italia e Cina, siglato dai rispettivi Ministri della Cultura nell’ottobre 2010 e prevede lo scambio di spazi museali permanenti dedicati alle rispettive culture.

Dopo ‘Spazio Italia’ che ha inaugurato lo scorso luglio presso il National Museum of China a Pechino con la mostra, da poco conclusasi, ‘Il Rinascimento a Firenze. Capolavori e Protagonisti’, apre dunque lo spazio espositivo gestito dall’Amministrazione Statale per il Patrimonio Culturale della Repubblica Popolare Cinese. ‘La Cina Arcaica’ è il frutto di due anni di lavoro e presenta al pubblico circa 150 preziosi manufatti provenienti da collezioni della Provincia dello Shanxi, dello Shandong, dell’Hubei e del Sichuan.

Si tratta di tesori datati dai 2 mila ai 5 mila anni fa. Alcuni di essi non sono mai stati esposti in Italia, come ad esempio, la testa di bronzo con maschera d’oro dallo Sanxingdui Museum e le campane di bronzo appartenute agli Sui nell’epoca degli Stati Guerrieri. Attraverso questi preziosi reperti si potrà conoscere il percorso storico della Civiltà cinese da 5 mila anni fa fino alla prima unificazione sotto l’Imperatore Qin nel 221 a.c.

Osservando ogni singolo manufatto si potrà immaginare il lusso e la ricchezza, restando ammirati dal livello di tecnologia raggiunto e dall’alone di mistero che li circonda. La mostra è suddivisa in cinque parti: la nascita della civiltà, l’avvento del regno, i sacrifici per gli Dei e gli antenati, la musica legata alle cerimonie, e l’epoca degli Stati Guerrieri. Di ogni epoca il pubblico riuscirà a conoscerne gli aspetti più caratteristici, così da avere un quadro storico e culturale accurato di quel leggendario periodo.

“Con ‘la Cina Arcaica’ -sottolinea il Ministro per i Beni e le Attività Culturali, Massimo Bray- si inaugura la serie di cinque mostre che l’Amministrazione Statale per i Beni culturali della Repubblica Popolare Cinese organizzerà nello spazio che il MiBAC ha messo a disposizione all’interno di Palazzo Venezia.

Questo percorso espositivo condurrà visitatori italiani e turisti stranieri alla scoperta dell’arte e della cultura cinese, dall’epoca tardo-neolitica fino all’età moderna e contemporanea. Questa iniziativa rafforza certamente la nostra collaborazione culturale con la Cina e mi auguro ottenga lo stesso successo di pubblico riscosso dal nostro ‘Spazio Italia’ inaugurato lo scorso luglio all’interno del Museo Nazionale Cinese di Piazza Tiananmen, a Pechino”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *