Casa d’Aste fiorentina, tra antiquariato e contemporaneità

Arte e Poesia

Sei sessioni fra antiquariato, arte e design contemporaneo, vintage nell’asta del 10,11,12 ottobre 2013 da Maison Bibelot, a Firenze. (Esposizione dal 5 al 7 ottobre nella sede di Corso Italia e a Palazzo Guicciardini Strozzi). 

Nell’asta saranno in catalogo dipinti attribuiti ad importanti Maestri del barocco come Francesco Barbieri detto Il Guercino di cui saranno battute due grandi tele ad olio con i ritratti dei Santi Evangelisti, Giovanni e Luca (valutazione di 14 mila euro ciascuno) e del bolognese Guido Reni, una grande tela dipinta ad olio raffigurante Cupido, (valutazione di 25 mila euro).  Alcuni ritratti femminili dell XIX secolo fra cui un grande solare ritratto di dama di scuola napoletana con il Golfo di Napoli sullo sfondo (valutazione 4.000 €). Lotti di arredi importanti completano l’offerta autunnale di Maison Bibelot fra gli altri due cassettoni fine del XVIII provenienza Lombardo – Veneta di cui uno a ribalta, impiallacciati in piuma, radica di noce , noce e altri legni pregiati (valutazione 3.000 €). Molte le curiosità fa cui un alto rilievo di Madonna con Bambino in cartapesta dipinta (valutazione 1.200 €.

La stagione autunnale della Casa d’Aste fiorentina, si inaugura con un importante asta che abbraccia antiquariato e contemporaneità. Apre la prima sessione con una consistente presenza d’importanti lotti d’arte contemporanea, dalla più significativa scultura italiana con due grandi del Novecento: Francesco Messina e Quinto Martini, da giugno presente nella collezione del Museo Ermitage e la pittura con olii, acquarelli, tecniche miste, smalti di Giulio Turcato, Mario Tozzi, Umberto Lilloni, Renato Gottuso, Umberto Lilloni, Mario Schifano, Emilio Scanavino, Giuseppe Capogrossi, Vinicio Berti, Gualtiero Nativi , la grafica di Picasso e Chagall.

Di Francesco Messina, protagonista di una splendida mostra fiorentina a Villa Bardini, saranno battuti due pregevolissimi bronzi di due dei suoi soggetti preferiti i cavalli e le ballerine Purosangue bronzo patinato verde del 1982 37x53x12 valutazione 3.000 € Ballerina un espressivo nudo bronzeo su base lignea 20 x 43 x 22, valutazione 3.000€. Di Quinto Martini un delicato nudo femminile in bronzo cm 40, valutazione 5.500 €.

Fra i maestri della pittura: l’astrattista Giulio Turcato con – Orme – un olio su tela dagli smaglianti colori e d’importante dimensione 100 x 70, valutazione 8.000€ e il figurativo/metafisico Mario Tozzi, artista di grande talento ammirato anche da Picasso e protagonista negli Anni Trenta, in asta gentile -Ritratto di fanciulla – del 1947 , olio su tela 33 x 24 valutazione 10.000 €; Velieri a Bocca di Magra, un olio su tela 50x 70 datato 1955 di Umberto Lilloni, pubblicato valutazione 4.000€; Emilio Scanavino -Ricordi- tecnica mista su carta applicata a tela 36×32 valutazione 4.000€; Giuseppe Capogrossi -Riposo- matita e acquarello su carta 22×22,5 valutazione 8.000€; di Mario Schifano, due smalti su tela 70×100 -Senza titolo- valutazione 4.500€; Gualtiero Nativi -Due tempi- grande tempera su tela del 1966 cm 100×160 (valutazione 5.000 €) .

Il design contemporaneo si presenta particolarmente interessante sopratutto per quanto riguarda la luce: dal primo Novecento con la piantana Tiffany Studios N.Y.619 (valutazione 4.000 €) agli Anni Quaranta con una rara ed elegante piantana di P. Chiesa per Fontana Arte (valutazione 4.000€ ); degli Anni Sessanta Gino Sarfatti perArteluce e M.Kurosawa per Artemide. Nel design d’arredo il tavolo trifoglio di Sergio Asti per Poltronova con ripiano in marmo su gambo d’acciaio e alcuni pezzi di Mario Ceroli.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *