Invito a Palazzo, le banche svelano i loro capolavori

Appuntamento

Porte aperte nei palazzi storici e nei gioielli architettonici del Novecento delle banche italiane. L’ABI, l’Associazione Bancaria Italiana, promuove l’iniziativa alla quale aderisce, per il 2013, anche l’Agenzia Nazionale del Turismo.  La manifestazione, giunta  alla XXII edizione, si terrà sabato 5 ottobre dalle 10.00 alle 19.00.  Le banche italiane apriranno per l’intera giornata i loro palazzi per mostrare le loro collezioni d’arte come veri e propri luoghi museali ricchi di capolavori.  

Invito a Palazzo fin dai primi anni si è affermata come la forma di comunicazione di più largo successo adottata dalle banche per restituire alla comunità italiana, ma anche ai turisti, un enorme patrimonio di testimonianza di civiltà artistica.

Per un giorno intero i cittadini e i turisti avranno l’opportunità di visitare, su tutto il territorio nazionale, 96 palazzi di 58 banche in 50 città.

Palazzo Altieri e Palazzo de Carolis a Roma, Palazzo Magnani a Bologna, Palazzo Salimbeni a Siena, gioielli architettonici del Novecento, fra cui Palazzo Piacentini, sempre nella capitale, o la UniCredit Tower a Milano, entrata a fare parte dei dieci grattacieli più belli al mondo.

La manifestazione si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana, con il patrocinio del ministero per i Beni e le Attività Culturali e del ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Laboratori didattici per bambini dai 5 ai 12 anni

Fra le novità di questa dodicesima edizione ci sono 14 palazzi storici “in mostra” per la prima volta, concerti e mostre di fotografie, quadri, sculture e arazzi che arricchiscono l’ampia offerta culturale delle banche. Per la prima volta, poi, sedi storiche di Roma, Torino, Verona, Bologna, Sassari, Forlì e Palermo ospiteranno anche dei laboratori didattici per bambini dai 5 ai 12 anni ispirati al Metodo Bruno Munari. I palazzi saranno aperti al pubblico gratuitamente dalle 10 alle 19, con visite guidate in italiano e inglese. Presentata oggi alla stampa dal presidente dell’Abi Antonio Patuelli, la manifestazione punta nel 2013 a una vera e propria svolta rispetto al passato, volgendo lo sguardo al turismo internazionale e al mondo dei giovani grazie alla collaborazione con l’Enit (Agenzia Nazionale del Turismo) e con l’Unione Nazionale Proloco. 

INVITO A PALAZZO E’ ANCHE SU FACEBOOK

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *