Cortona Mix Festival 2014

cortona_mix_festival-300x231Si svolge a Cortona, dal 26 luglio al 3 agosto 2014, la terza edizione del Festival che celebra la varietà dell’arte e della cultura contemporanea, promosso da Comune di Cortona, Gruppo Feltrinelli e Regione Toscana in collaborazione con Orchestra della Toscana, Accademia degli Arditi e Officine della Cultura.

Anche quest’anno il Cortona Mix Festival offre al pubblico un ricchissimo e variegato programma di incontri, spettacoli e laboratori, che abbraccia tante diverse discipline artistiche incoraggiandone il dialogo, l’intreccio e la rielaborazione. Nei nove giorni fitti di appuntamenti, si potrà spaziare dall’ascolto in piazza della Nona Sinfonia di Beethoven a un incontro con il presidente dell’Autorità nazionale antimafia Raffaele Cantone, da un tu per tu con Daniel Pennac – insieme allo spettacolo teatrale tratto da un suo romanzo – a un dialogo su fumetti, musica e cinema con Gipi, dall’incontro con Freda Kelly, la segretaria dei Beatles, a un’effervescente serata rock’n’roll con Max Weinberg e Roy Bittan della E Street Band, dalla presentazione del vincitore del Premio Strega, Francesco Piccolo, al tributo al grande pittore cortonese Luca Signorelli con Tom Henry.

Numerosi i protagonisti del panorama culturale italiano e internazionale con i quali il pubblico potrà dialogare, fra best seller, nuovi modi di fare letteratura e di guardare alla nostra società: Giuseppe Catozzella, Giovanni Floris, Björn Larsson, Loredana Lipperini, Maurizio Maggiani, Frédéric Martel, Michele Serra, Salvatore Veca, il collettivo di scrittori Wu Ming, Giovanna Zucconi. E ancora: il corso di scrittura con Alessandro Mari, il laboratorio per ragazzi Look Around Lab, le sessioni mattutine dell’arte marziale BodyDaiShido, le proiezioni notturne su grandi figure come Picasso, Vivian Maier e Salinger, e una suggestiva cena con vista sulla Val Di Chiana.

Solo un piccolo assaggio dell’intenso programma che animerà le consuete location cittadine: sedi abituali come Piazza Signorelli, il Teatro Signorelli, il Centro Sant’Agostino e new entry come il Museo Diocesano e la Chiesa di Sant’Antonio.

__________

Dal rock’n’roll al folk italiano, la grande musica passa per Cortona con la collaborazione di Officine della Cultura. Un tour mondiale, un’esclusiva europea e un viaggio di riscoperta nella tradizione musicale italiana: la terza edizione del Cortona Mix festival, promosso dal Comune di Cortona, Gruppo Feltrinelli e Regione Toscana in collaborazione con Orchestra della Toscana, Fondazione Toscana Spettacolo, Accademia degli Arditi e Officine della Cultura, intreccia sonorità e culture musicali diverse all’insegna delle contaminazioni.Si comincia con i concerti di due protagonisti della scena internazionale, strettamente associati alle straordinarie avventure artistiche dei Genesis e di Bruce Springsteen: Steve Hackett e Max Weinberg & Roy Bittan della E Street Band.

Il chitarrista britannico presenta domenica 27 luglio, alle 21.30 in Piazza Signorelli, una tappa del Genesis Extended Tour: originariamente si chiamava Genesis Revisited, ma l’ottima accoglienza dei fan ha spinto l’artista ad aggiungere nuove date, varando lo Steve Hackett Genesis Extended World Tour 2014. A Cortona ripropone i grandi classici del repertorio della band nella quale militò negli anni ’70 incidendo capolavori come Foxtrot, Selling England by the Pound e The Lamb Lies Down on Broadway. Con lui sul palco Roger King (tastiere); Gary O’Toole (batteria, percussioni e voce); Rob Townsend (sax, flauto e percussioni), Nick Beggs (basso); Nad Sylvan (voce). Un’occasione preziosa per tutti i fan, che potranno tornare ad ascoltare e intonare brani molto amati come Dancing With the Moonlit Knight, The Musical Box, Supper’s Ready e Watcher of the Skies.

Direttamente dagli States, il batterista storico della E Street Band di Bruce Springsteen (del 2013 cittadino onorario di Cortona), protagonista venerdì 1° agosto, alle 21.30 in Piazza Signorelli. Un ritorno al Cortona Mix Festival molto atteso dopo la jam session del 2013, quando ha infiammato il pubblico con una jam session a tutto rock’n’roll con alcuni giovani musicisti locali. Quest’anno l’alchimia si ripete: Weinberg e The Cortona All Stars propongono un repertorio straordinario con il contributo di un ospite speciale, anch’egli ben noto ai fan di Bruce Springsteen, il pianista della E Street Band Roy “The Professor” Bittan, compagno di quarant’anni di concerti che presenterà in anteprima mondiale le sue composizioni. Ad accompagnarli in quello che si preannuncia un concerto memorabile – il programma prevede un viaggio musicale tra jazz e rock’n’roll, suono Motown e immancabili omaggi a Springsteen – Luca “Roccia” Baldini (basso e arrangiamenti); Marco Lazzeri (tastiere); Damien Salis (chitarra); Manuel Schicchi (chitarra); Alessandro Cardinali (sax alto); Paolo Grati (tromba); Gianni Giachini (sax tenore); Francesco Borri (trombone); Laura Falcinelli (voce); Giacomo Salvietti (voce); Marzia Neri (voce); Mariel Tahiraj (violino); Natalia Orozco (viola).

Come armonioso controcanto ai concerti rock internazionali, due serate speciali all’insegna della musica italiana: giovedì 31 luglio (ore 21.30, Piazza Signorelli) il pubblico del Cortona Mix Festival fa un vero e proprio giro virtuale dell’Italia all’insegna del folk toccando la Calabria di Peppe Voltarelli, cantautore noto per aver fondato nel 1990 il gruppo Il Parto delle Nuvole Pesanti, la Firenze della band Brocante, l’Irlanda dei Modena City Ramblers, che celebrano quest’anno il ventennale del loro debutto discografico, e l’Umbria con sfumature blues dei Zizu.

Imperdibile la Mixfesta finale di domenica 3 agosto (21.30, Piazza Signorelli), che vedrà alternarsi sul palco le canzoni non-canzoni ispirate all’infanzia di Eleviole?, le contaminazioni etniche del quartetto multicolore FumiProFumi, la narrativa impastata di sonorità punk e new wave di Wu Ming Contingent e l’energia indie rock dei Nobraino. Un gran finale di creatività e sperimentazioni musicali per chiudere al meglio un’altra straordinaria edizione del Cortona Mix Festival.

________

Dalle coinvolgenti atmosfere andaluse e gitane della Carmen con il Coro dei Bambini e dei Cittadini di Cortona alle note solenni della Nona Sinfonia di Beethoven, dall’incontro fra un lupo e un ragazzo nella pièce di Pennac alla goliardia dei Carmina Burana in forma di danza, con un gran finale all’insegna di Rachmaninov e Čajkovskij. Anche quest’anno il Cortona Mix festival, promosso dal Comune di Cortona, Gruppo Feltrinelli e Regione Toscana in collaborazione con Orchestra della Toscana, Fondazione Toscana Spettacolo, Accademia degli Arditi e Officine della Cultura, si apre alle espressioni artistiche più diverse eppure fra loro complementari, invitandole a un dialogo ricco di suggestioni.

Nel ricco programma dal 26 luglio al 3 agosto, protagonista speciale è la musica classica, che grazie alla preziosa collaborazione dell’Orchestra della Toscana e della Fondazione Toscana Spettacolo, si propone più giovane e viva che mai: in un intreccio di tradizione e innovazione, anche i brani più famosi e immortali rinascono e diventano patrimonio di tutti.

Come la Carmen di Georges Bizet, protagonista della serata d’apertura sabato 26 luglio alle 21.30 in Piazza Signorelli: nella versione per orchestra ridotta di Clare Grundman, i musicisti dell’Orchestra della Toscana diretti da Carlomoreno Volpini e i cantanti Tatia Jibladze (Carmen), Antonio Corianò (Don José), Angela Nisi (Micaela) e Mario Cassi (Escamillo), vedono salire sul palco il Coro dei Bambini e dei Cittadini di Cortona, ripetendo la riuscita collaborazione tra musicisti e cortonesi dell’Aida del 2013.

O la celebre sinfonia n.9 di Ludwig van Beethoven, offerta al pubblico di Cortona dall’Orchestra della Toscana, diretta Daniele Rustioni e con l’accompagnamento del Coro del Maggio Musicale Fiorentino. Le voci di Brigitte Jäger (soprano), Laura Polverelli (mezzosoprano), Matthias Stier (tenore) e Markus Butter (baritono) conducono attraverso l’iniziale atmosfera di burrasca fino all’apoteosi dell’Inno alla Gioia, oggi inno ufficiale dell’Unione Europea che proprio a luglio inaugura il semestre di presidenza italiana.

La magia della narrazione si sposta dalla musica classica all’espressione teatrale e ai linguaggi del corpo in due grandi serate: lunedì 28 luglio alle 21.30, appuntamento al Teatro Signorelli per lo spettacolo di Daniel Pennac L’œil du loup, con Vincent Berger, Habib Dembélé e Ximo Solano. Va in scena l’amicizia che supera ogni differenza di razza o appartenenza, insieme al piacere del raccontarsi e del conoscersi attraverso gli occhi, specchio dell’anima: per imparare a guardare, non solo a vedere.

L’indomani, martedì 29 luglio alle 21.30, in Piazza Signorelli Mauro Astolfi e i danzatori della sua compagnia Spellbound Contemporary Ballet propongono un’esperienza sensoriale unica: un viaggio attraverso i sentieri dei Carmina Burana. Una versione audace e attualizzata di quel corpus di testi poetici medievali (poesia burlesca, impudente e sovversiva del XIII secolo) così antichi eppure tanto “moderni”, simbolo assoluto della creatività goliardica e resi famosi dalla versione musicale di Carl Orff. Il corpo e delle sue avventure raccontati senza troppi veli, in una danza e con una coreografia che restituiscono il piacere dell’irriverenza.

Gran finale tutto classico sabato 2 agosto al Teatro Signorelli, alle 21.30, sulle note del concerto per pianoforte e orchestra n.2 in Do minore op.18 di Sergej Vasil’evič Rachmaninov e la sinfonia n.4 in Fa minore op.36 di Pëtr Il’ič Čajkovskij. Due capolavori che l’Orchestra della Toscana, diretta da Dietrich Paredes con Alexander Romanovsky al pianoforte, offre al Cortona Mix per una straordinaria serata fra sperimentazione e romanticismo: il più popolare dei quattro concerti scritti da Rachmaninov e la sinfonia che chiude un vero e proprio “ciclo” per Čajkovskij, sul tema del Fato.

IL PROGRAMMA COMPLETO È DISPONIBILE SU
www.cortonamixfestival.it

 

Tutti gli ospiti in programma

Accademia Daishido, Mauro Astolfi, Clara Bauer, Vincent Berger, Bénédicte Billiet, Roy Bittan, Brocante, Matteo Caccia, Raffaele Cantone, Giuseppe Catozzella, Chef Rubio, Coro del Maggio Musicale Fiorentino, Luca Crovi, Raffaella De Santis, Habib Dembélé, Eleviole?, Giovanni Floris, Liletta Fornasari, FumiProFumi, Rolando Giambelli, Gipi, Steve Hackett, Tom Henry, Jorge Herralde, Paolo Jannacci, Freda Kelly, Björn Larsson, Loredana Lipperini, Maurizio Maggiani, Alessandro Mari, Frédéric Martel, Modena City Ramblers, Danilo Nigrelli, Nobraino, Orchestra della Toscana, Fulvio Paloscia, Dietrich Paredes, Lorenzo Pavolini, Tommaso Pellizzari, Daniel Pennac, Stefano Petrocchi, Francesco Piccolo, Paola Ponti, Alexander Romanovsky, Rosa Diletta Rossi, Daniele Rustioni, Michele Serra, Ximo Solano, Spellbound Contemporary Ballet, Giuseppe Sterparelli, Alessandra Tedesco, Luca Valtorta, Salvatore Veca, Peppe Voltarelli, Max Weinberg, Wu Ming, Zizu, Giovanna Zucconi.

Ufficio Stampa
Ex Libris Comunicazione

ufficiostampa@exlibris.it

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *