“Parole spalancate”, Festival Internazionale di Poesia

Parole spalancate Dal 1995 il Festival Internazionale di Poesia di Genova “Parole Spalancate”, la grande e prestigiosa manifestazione italiana dedicata alla poesia in tutte le sue forme, attira ogni anno nel capoluogo ligure i più importanti poeti del mondo e una folla di appassionati.

In questi anni hanno partecipato oltre 1000 poeti e artisti tra i quali i premi Nobel Walcott, Milosz, Soyinka e Coetzee e artisti come Lou Reed, Ferlinghetti, Adonis, Albertazzi, Bergonzoni, Foà, Vecchioni, Luzi, Zavoli, Benni, Jodorowsky, Tony Harrison, Ben Jelloun, Darwish, Sanguineti, Caparezza, Maraini, Capossela, Alvaro Mutis, Montalban, Juan Gelman e molti altri.

Il Festival, fondato e diretto dal Claudio Pozzani e organizzato dal Circolo dei Viaggiatori nel Tempo in collaborazione con il Comune di Genova, Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, Regione Liguria e Camera di Commercio, avrà luogo a Genova dal 10 al 18 giugno, con oltre 100 eventi gratuiti tra letture, concerti, performance, proiezioni, conferenze, mostre e visite guidate e un evento speciale al Vittoriale degli Italiani (Casa di D’Annunzio) il 19 giugno. Sono previsti eventi del Festival anche a Savona, Roma, Parigi, San Gimignano e Siena.

SCENARI FUTURI

Quest’anno il tema è quello della Libertà nella sua accezione più ampia, che va a declinare ulteriormente il sottotitolo del Festival che è “La ricostruzione poetica dell’universo”, vale a dire immaginare e proporre una società a dimensione più umana, legata ai valori della creatività, del senso del bello e della condivisione dei saperi cioè arte e cultura, proprio partendo dalla parola, della quale la Poesia è l’espressione più alta.

A questo proposito, nella fascia pre-serale avranno luogo incontri che offrono delle visioni alternative per lo sviluppo della società contemporanea: Marco Pallavicini, presidente del Festival della Scienza, parlerà di onde gravitazionali; Marco Pivato delle similitudini tra poeti e scienziati nel corso dei secoli; Carlo Sias di come la quantistica cambierà il mondo e le nostre abitudini; Bruno Ballardini affronterà il tema delle strategie di marketing dell’ISIS e del terrorismo in generale.

NUOVE TENDENZE

Il Festival ospita inoltre la Finale Nazionale di Slam Poetry l’11 e il 12 giugno. Lo Slam è, al pari del hip hop e rap, la tendenza più generalizzata a livello mondiale, riportando la dimensione orale della poesia a contatto di un vasto pubblico.

Quest’anno Genova sarà la capitale di questo universo, ospitando i migliori di ogni regione italiana.

GRANDI PERSONAGGI

Anche quest’anno il Festival porta a Genova grandi nomi della poesia e dell’arte mondiale.

Il poeta Simon Armitage, uno dei più noti e importanti autori a livello internazionale inaugurerà la manifestazione con un altro protagonista contemporaneo come Peter Greenaway, che sarà al centro di una retrospettiva cinematografica e di una mostra di dipinti e disegni alla Galleria D’Arte Moderna di Nervi. A chiudere la rassegna ci sarà un reading di Alessio Boni che declamerà le poesie di Alda Merini, che fu più volte ospite del Festival.

POESIA E MUSICA, POESIA E IMMAGINI

Molti gli spettacoli che coniugheranno poesia con la musica e arti visive: un omaggio a Piero Ciampi da parte di Bobo Rondelli; una serata per il centenario del Dada e un omaggio a Frank Zappa, che a Genova fece il suo ultimo concerto; uno spettacolo musicale e visivo su Giacinto Scelsi e Hieronymus Bosch, nel 500° della morte, prodotto dal Festival con Giovanni Ricciardi al violoncello e Fabio Vernizzi al pianoforte; inoltre omaggi a due grandi poeti italiani del secondo Novecento: Adriano Spatola e Elio Pagliarani; uno spettacolo con immagini di Teresa Maresca e lettura di Roberto Mussapi su Walt Whitman; uno spettacolo teatrale su Dino Campana, il concerto poetico di Massimiliano Damerini al pianoforte.

POESIA E INFANZIA

Durante il Festival avrà luogo la presentazione di “La parola alla poesia” antologia di poesie per l’infanzia prodotta dal Festival con inediti di alcuni dei più noti poeti contemporanei italiani, tra i quali Magrelli, Mussapi, Ruffilli, Buffoni, Lamarque, Bisutti, Anedda. Il 15 giugno Bruno Tognolini, famoso per le sue filastrocche e poesie per bambini effettuerà il suo reading a Palazzo Ducale.

IL MONDO A GENOVA

Tra i numerosi poeti invitati ci saranno il venezuelano Juan Calzadilla, considerato il poeta più importante del suo Paese e testimone del difficile momento sociale; Jack Hirshmann, l’ultimo grande esponente della controcultura statunitense; lo spagnolo Luis Garcia Montero, l’israeliano Amir Or che si dedica attivamente alla creazione di ponti culturali e sociali con realtà e autori palestinesi; il grande poeta e performer ungherese Endre Szkarosi, Mend-Ooyo, che viene dalla Mongolia portando con sé anche delle odi dedicate a Genova da parte di D.Natsagdorj, il fondatore della letteratura moderna della Mongolia, che nel 1928 visitò la città; gli indigeni sudamericani Yolanda Matías García (Messico), Domingo Alejandro Luciano (Messico) e Raquel Yolanda Antún Tsamaraint (Ecuador) e molti altri provenienti da tutto il mondo.

In particolare, attraverso i due giorni in collaborazione con il Festival di Sète Voix Vives, il 17 e 18 giugno, saranno organizzate due giornate di incontri e letture con poeti del Mediterraneo, tra cui Venus Khouri Ghata, una delle grandi voci del Libano e l’israeliana Tal Nitzan, molto nota per il suo impegno per la pace e il dialogo.

Infine, grazie alla piattaforma Versopolis, che il Festival ha fondato insieme ad altri 11 festival di poesia europei, verranno a Genova 5 poeti emergenti da Belgio, Francia, Macedonia, Lituania e Gran Bretagna.

POESIA E SOCIALE

Continua l’iniziativa “Poeti dentro”, che quest’anno vedrà un evento del Festival trasferirsi all’interno del carcere di Marassi il 15 giugno. Quest’anno sono state coinvolte nell’iniziativa anche altre regioni come Toscana, Piemonte e Valle d’Aosta.

POESIA E CINEMA, POESIA E ARTE VISIVA

Per la rassegna su cinema e poesia “Poevisioni“, curata come sempre da Maurizio Fantoni Minnella in collaborazione con l’Associazione Freezone e il Club Amici del Cinema, l’ospite è il regista e artista Peter Greenaway, del quale verrà proiettata una personale dei suoi film più noti nonché un’inedita e ampia mostra di dipinti e disegni alla Galleria d’Arte Moderna di Nervi, per la prima volta in Italia. Poevisioni avrà luogo anche a Savona e Luino.

Le mostre di Peter Greenaway sono ospitate alla Galleria d’Arte Moderna per quanto riguarda “Universo Greenaway” (dipinti) e alle Raccolte Frugone per l’esposizione di disegni “I fantasmi messicani di Eisenstein”

PERCORSI POETICI E BLOOMSDAY: VEDERE GENOVA CON GLI OCCHI DEI POETI

Oltre alle serate e agli eventi che vedono alternarsi sul palco del Cortile Maggiore Palazzo Ducale poeti e artisti di tutto il mondo, il Festival è un’occasione unica per visitare Genova in un modo diverso, penetrando i suoi segreti e le sue bellezze grazie ai Percorsi Poetici, visite guidate attraverso lo sguardo di poeti e scrittori che vissero e crearono a Genova molti dei loro capolavori, da Nietzsche a Valéry, da Stendhal a Campana, da Dickens a Byron…

Un’altra iniziativa dedicata ai turisti e visitatori è la giornata dedicata al “Bloomsday“, il 16 giugno, che prevede la lettura integrale dell’Ulisse di James Joyce dalle 9 di mattina alle due di notte in 23 luoghi diversi del centro storico da parte di decine di interpreti.

PAROLE SPALANCATE: ANCHE QUEST’ANNO PROMUOVE GENOVA IN ITALIA E ALL’ESTERO

Il Festival avrà un evento speciale nella Casa di D’Annunzio, il mitico Vittoriale, il 19 giugno, con uno spettacolo sull’avventura di Fiume di e con Andrea Nicolini, un reading poetico di vari poeti italiani e stranieri e un intervento di Pietrangelo Buttafuoco. Per l’occasione saranno organizzati pulmann speciali per unire l’evento del Festival a una gita affascinante sul Lago di Garda. Altre giornate del Festival avranno luogo il 22 giugno nel prestigioso Teatro Piccolo Eliseo di Roma, l’8 e il 9 luglio a Parigi, nei prestigiosi Giardini di Notre Dame, il 10 luglio a San Gimignano e l’11 luglio a Siena.

In tutti questi appuntamenti, come di consueto, sarà dato spazio a Genova attraverso poesie, brani di romanzi, materiale promozionale.

Il programma del Festival Internazionale di Poesia

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *