Residenze Estive 2016

ResidenzeEstive2016_1_(1024_x_768)

Il Laboratorio residenziale Residenze Estive 2016, incontri residenziali di poesia e letteratura a Trieste e nel Friuli Venezia Giulia sta per iniziare.

L’apertura ufficiale si terrà mercoledì 22 giugno alle ore 18 al Sito archeologico di San Giovanni in Tuba – Duino, con letture poetiche accompagnate da liuto e canto.

I seminari nelle giornate dal 22 al 27, dal tema Confini, vecchi e nuovi, saranno spunto di riflessione e di dialogo sui cambiamenti radicali che stiamo vivendo, con un occhio di riguardo alla drammaticità del presente, alle troppo rapide mutazioni della realtà, osservate da prospettive diverse, con occasioni di confronto e scambio formali e informali, tra poete/i, scrittrici, scrittori di varie tendenze, con letture, seminari, video, performances.

La residenzialità “aperta” delle/degli ospiti che soggiornano per cinque giorni a Duino (Trieste), presso il Collegio del Mondo Unito e incontrano il pubblico, punta sulla riappropriazione di un tempo più disteso, nel quale l’incontro con “l’autore” non avviene solo nel momento già organizzato della lettura pubblica, ma anche in situazioni informali, amichevoli. Da qui il carattere della manifestazione che non ama i riflettori violenti e preferisce l’arte discreta della conversazione.

Tutte le mattine sono dedicate ai Seminari presso il Collegio del Mondo Unito, i pomeriggi al confronto tra i/le partecipanti (con presentazioni di libri o di progetti in fieri). Ogni partecipante può proporre un progetto, un libro, un argomento da trattare.

Le sere sono dedicate alle letture pubbliche di poesia e prosa in luoghi diversi.

Tutte le letture, presentazioni, seminari sono aperti al pubblico e gratuiti.

Oltre alla serata dell’inaugurazione nel Sito archeologico di San Giovanni in Tuba, i posti che verranno visitati dalle letture poetiche e dalla musica saranno: la casa del grande poeta sloveno Srečko Kosovel (1904 -1926) a Tomaj (Slovenia), il Museo Ferroviario di Campo Marzio – Trieste, la Libreria Mondadori Piazza Cavana – Trieste, l’Atelier del Pittore e poeta Ivan Crico, Tapogliano (GO) e, per la serata conclusiva, la significativa Trattoria Al Poeta – San Martino del Carso (GO).

Tra i numerosissimi ospiti, potremmo nominare, in una lista non esaustiva, Marina Giovannelli, Josip Osti, Claudio Grisancich, Rossella Tempesta, Ottavio Rossani, Antonella Anedda, Marco Marangoni, Laura Accerboni, Mary B. Tolusso, Tiziana Colusso, Corrado Premuda, Gabriella Sica.

Gli incontri residenziali di poesia e letteratura a Trieste e nel Friuli Venezia Giulia sono organizzati dalla Rivista e Associazione culturale Almanacco del Ramo d’Oro e Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico in collaborazione con Società italiana delle letterate, Vita Activa editoria, Casa internazionale delle Donne Trieste, LeggereDonna, Espansioni

a cura di Gabriella Musetti e Sandro Pecchiari

Info: almanaccoramodoro@gmail.com

Residenze Estive 2016

Incontri residenziali di poesia e letteratura a Trieste e nel Friuli Venezia Giulia organizzati dalla Rivista e Associazione culturale Almanacco del Ramo d’Oro e Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico in collaborazione con Società italiana delle letterate, Vita Activa editoria, Casa internazionale delle Donne Trieste, LeggereDonna, Espansioni

Duino (Trieste), 22-27 giugno 2016

Il Laboratorio residenziale di poesia e letteratura è un progetto caratterizzato da prospettive diverse, crea occasioni di confronto e scambio con rapporti formali e informali, tra poete/i, scrittrici, scrittori di varie tendenze, con letture, seminari, video, performances. Caratteristica del progetto è la residenzialità “aperta” delle/degli ospiti che soggiornano per cinque giorni a Duino (Trieste), presso il Collegio del Mondo Unito e incontrano il pubblico appassionato di letteratura in varie occasioni e luoghi, condividendo momenti e spazi della vita quotidiana. Il progetto punta sulla riappropriazione di un tempo più disteso, nel quale l’incontro con “l’autore” non avviene solo nel momento già organizzato della lettura pubblica, ma anche in situazioni informali, amichevoli. Da qui il carattere della manifestazione che non ama i riflettori violenti e preferisce l’arte discreta della conversazione.

Le mattine sono dedicate al Seminario presso il Collegio del Mondo Unito, i pomeriggi al confronto tra i/le partecipanti (con presentazioni di libri o di progetti in fieri). Ogni partecipante può proporre un progetto, un libro, un argomento da trattare.

Le sere sono dedicate alle letture pubbliche di poesia e prosa in luoghi diversi.

Tema del Seminario di quest’anno: Confini, vecchi e nuovi.

Sono alcuni anni che ci interroghiamo sui cambiamenti radicali che stiamo vivendo. Già nel 2005 la SIL tenne a Trieste un suo Convegno nazionale dal titolo: Sconfinamenti, soglie, passaggi nella scrittura delle donne. Che cosa è cambiato da allora? E’ un tema che tiene conto della drammaticità del presente, delle mutazioni (spesso in senso d’orrore) della realtà, della rapidità con cui si muovono le situazioni. E naturalmente, per noi, dei riflessi, incidenze, scambi, correlazioni con le scritture. Già Adorno nel 1949 si chiedeva se fosse possibile scrivere poesia dopo Auschwitz. E Celàn si chiese quale concezione della poesia mette sotto accusa la poesia. Adriana Cavarero nel 2007 in Orrorismo ovvero della violenza sull’inerme, si interroga sulla capacità della lingua di nominare efficacemente la violenza. Proprio sulla inadeguatezza della parola, oggi, a raccontare il presente sembrano aprirsi ulteriori interrogazioni e pensieri.

Un tema aperto, stimolante, su cui fare proposte e interventi.

 

Programma:

Mercoledì 22 giugno

dalle ore 15.00 accoglienza: Residenza VILLA LUCCHESE – Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico, Duino/Devin, n. 61 Q.

ore 18.00 Sito archeologico di San Giovanni in Tuba – Duino

Letture poetiche:

Fulvio Segato, Giovanni Fierro, Angela Passarello, Vincenzo Della Mea, Maurizio Benedetti, Marina Moretti, Serenella Gatti Linares

Federico Rossignoli, liuto, Teodora Tommasi, soprano

ore 20.30 cena a buffet con letture libere

Giovedì 23 giugno ore 9.30 Auditorium Collegio del Mondo Unito: Seminario
ore 13.00 pranzo
ore 15.30 partenza per Tomaj (Slovenia)

Visita alla Casa del grande poeta sloveno Srečko Kosovel (1904 -1926) Casa Kosovel – Kosovelova domačija. Museo diretto dalla Kosovelova knjižnica Sežana – Biblioteca Kosovel di Sežana

Letture poetiche:

Donatella Bisutti, Roberto Dedenaro, Tiziana Colusso, Josip Osti, Magdalena Svetina Terčon, David Terčon, Luisa Gastaldo, Sanja Širec

ore 19.30 Letture libere presso Agriturismo Boris Lisjak, Dutovljie, 31

Dutovljie (Slovenia)

Venerdì 24 giugno ore 9.30 Auditorium Collegio del Mondo Unito: Seminario

ore 13.00 pranzo

ore 15.30 Residenza VILLA LUCCHESE: presentazione di libri e progetti

ore 19.00 Museo Ferroviario di Campo Marzio – Trieste

Concerto poetico:

Marina Giovannelli, Rossella Tempesta, Rachel Slade, Cristina Micelli, Claudio Grisancich, Gabriella Sica, Mary B. Tolusso, Federico Rossignoli

Note di: ZH2VOX – Suono e musica a due cori (Corale Zacchino di Trieste e Insieme H2Vox di Fontanafredda, Pn): progetto e direzione di Cristina Fedrigo, musiche di Cristina Fedrigo e Virginio Zoccatelli

Sabato 25 giugno ore 9.30 Auditorium Collegio del Mondo Unito: Seminario

ore 13.00 pranzo

ore 15.00 partenza per Trieste – visita libera della città

ore 18.00 Libreria Mondadori Piazza Cavana – Trieste

in collaborazione con “Una Scontrosa Grazia” di Alessandro Canzian e Sandro

Pecchiari

presentazione di Torri d’avorio & autori in tour di Tiziana Colusso a cura di Corrado Premuda

Letture poetiche:

Ottavio Rossani, Antonella Anedda, Marco Marangoni, Laura Accerboni

Domenica 26 giugno ore 10.00 Residenza VILLA LUCCHESE: presentazione di libri e progetti

ore 13.00 pranzo

ore 16.30 nell’Atelier del Pittore: visita allo studio di Ivan Crico, pittore e poeta – Tapogliano (UD)

ore 19.30 Trattoria Al Poeta – San Martino del Carso (GO)

Letture poetiche:

Ivan Crico, Toni Piccini, Raffaela Ruju, Laura Ricci, Leila Falà, Loredana Magazzeni, Giuseppe Nava, Juan Octavio Prenz

Tromba ed elettronica, ambientazione sonora di Sandro Carta

Cena libera

presenta Giulia Ciarpaglini

Lunedì 27 giugno partenza degli ospiti

Seminario: Confini, vecchi e nuovi.

Giovedì 23 giugno ore 9.30 Auditorium Collegio del Mondo Unito

Melita Richter e Gabriella Musetti: “Quali parole per raccontare il presente” Laura Accerboni: “La parte dell’annegato, una riflessione su Storia e Poesia”

Rita Calabrese e Luciana Tufani; “Fanny Lewald e Cristina Trivulzio di Belgiojoso, due scrittrici in viaggio”

Discussione

Venerdì 24 ore 9.30 Auditorium Collegio del Mondo Unito

Gianna Candolo: “La confusione delle lingue, qualche elemento di transculturalità” Gabriella Sica: “Cara Europa che ci guardi”

Giulietta Rovera: “Gertrude Stein, scrittrice senza confini” Helen Brunner: “Un quaderno per Laura Weiss”

Maria Luisa Di Blasi: “Lettera a una giovane poeta. Quel confine che preme dentro di te” Discussione

Sabato 25 ore 9.30 Auditorium Collegio del Mondo Unito

Sanja Roic: “L’Istria e i confini, ieri e oggi”.

Adriana Janežič e Marina Silvestri su “Aurelia Gruber Benco”

Marina Giovannelli: Scritture di pietra. Riflessioni sul silenzio in Agota Kristof e Amelia Rosselli”.

Conclusioni di Sergia Adamo: “Vulnerabilità e confini delle parole”. Discussione

Presentazioni di libri e progetti:

Venerdì 24 giugno ore 15.30 Residenza VILLA LUCCHESE

Marina Giovannelli, Di Monache e Sirene, KappaVu, 2016.

Laura Ricci, In viaggio. Grani di saudade. La vita felice, 2015.

Donatella Bisutti, Dal buio della terra, Empiria, 2015.

Angela Passarello, Piano Argento, edizioni del verri, 2015.

Paola Roncarati, Progetto: “Polisemia degli erbari-diari femminili”

Domenica 26 giugno ore 10.00 Residenza VILLA LUCCHESE

Giulia Ciarpaglini, Assassinio alla casa delle donne, Luciana Tufani Editrice, 2015.

AAVV, Siamo partite in tre, Vita Activa, 2016. Vincitrici e segnalate del concorso “Elca Ruzzier. Una donna da non dimenticare”.

Toni Piccini, No password, Edizioni Terra d’Ulivi, 2014. (haiku) Melita Richter, Libri migranti, Cosmo Iannone Editore, 2016.

Gruppo ’98 Poesia, Della propria voce, Leila Falà (a cura di), Qudulibri, 2016.

a cura di Gabriella Musetti e Sandro Pecchiari con la preziosa collaborazione di Giuliana Pregellio

Tutte le letture, presentazioni, seminari sono aperti al pubblico e gratuiti.

Info: almanaccoramodoro@gmail.com

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *