Voci dal mondo: Sotirios Pastakas

sotirios-foto-di-salavatore-marrazzo“Lezioni magistrali di Letteratura Italiana Contemporanea” e “Voci dal mondo. A colloquio con gli scrittori”. Giovedì 17 novembre il poeta greco Sotirios Pastakas al Liceo “Medi” di Cicciano.

Al Liceo Linguistico-Scientifico-Artistico “Enrico Medi” di Cicciano (NA) continuano quest’anno le iniziative culturali destinate agli studenti come arricchimento e integrazione della didattica curriculare. Alle Lezioni magistrali di letteratura contemporanea, per le classi V, tenute l’anno scorso da alcuni tra i maggiori italianisti sulla letteratura del secondo Novecento, tra cui Giulio Ferroni, Alberto Granese, Antonio Saccone, si affiancherà anche quest’anno il progetto “Voci dal mondo. A colloquio con gli scrittori” . Entrambi sono ideati dal poeta e critico Carlangelo Mauro, docente al “Liceo Medi”, curati in collaborazione con il Dirigente scolastico Pasquale Amato, la docente Rosanna Napolitano. Le “Lezioni magistrali” vedranno impegnati quest’anno Luigi Fontanella (Università Statale di New York “Stony Brook”), Alberto Bertoni (Università di Bologna), Guido Baldi (già docente Università di Torino). Il progetto “Voci dal mondo” è nato dalla collaborazione del Liceo “Medi” con la Casa della Poesia di Baronissi, diretta da Sergio Iagulli. Allo studio dei classici canonici e imprescindibili viene affiancato la lettura e l’analisi di testi della poesia e della narrativa contemporanea internazionale condotta in classe come preparazione agli incontri, al dialogo degli studenti con gli autori.
Dopo Maram al-Masri, poetessa siriana, Sinan Gudzevic, poeta serbo che presentò l’anno scorso al liceo “Medi” il libro di Izet Sarajlić “Qualcuno ha suonato” (edito da Multimedia Edizioni con prefazione di Erri de Luca), dopo i poeti napoletani Bruno Galluccio e Marisa Papa Ruggiero, il poeta americano Jack Hirshman, il poeta milanese Maurizio Cucchi, il narratore romano Eraldo Affinati, le classi dialogheranno giovedì 17 novembre con il poeta greco Sotirios Pastakas che presenterà l’antologia edita da Multimedia Edizioni: “Corpo a Corpo”. Sotirios Pastakas è nato nel 1954 a Larissa in Tessaglia, dove è tornato a vivere due anni fa. Ha studiato medicina a Roma, dove ha trascorso alcuni degli anni più significativi per la sua formazione spirituale. Per trent’ anni ha lavorato come psichiatra ad Atene. Ha pubblicato quattordici raccolte di poesie, un monologo teatrale, un libro di saggi e traduzioni di poeti italiani (Sereni, Penna, Saba, Pasolini, Gatto). Seguirà in marzo, in anteprima mondiale, un altro incontro con Jack Hirshman in occasione della pubblicazione dell’Arcano del Vietnam (Gli Arcani sono una serie di poemi dello storico poeta di San Francisco), scritto negli gli anni ’70, durante la guerra del Vietnam, e mai pubblicato. Il 3 maggio ritornerà al Liceo “Medi” anche Eraldo Affinati, che con il suo romanzo su Don Milani, “L’uomo del futuro”, si è classificato secondo al Premio strega. E’ prevista una sua partecipazione, il 4 maggio, al “Festival dei diritti” dei ragazzi, promosso dalla Diocesi e dal Comune di Nola e vari enti, cui partecipano ogni anno migliaia di studenti campani, oltre al Liceo “Medi” di Cicciano. Affinati parlerà di Europa, di integrazione, di accoglienza e del modello di Scuola Penny Warton, che ha ormai venti sedi in tutta Italia. Fondata a Roma da Affinati e dalla moglie Anna Luce Lenzi, la Penny, scuola gratuita per stranieri non prevede né voti, né registri, é burocrazia. Un insegnante per ogni alunno nello spirito di Don Milani e dell’insegnamento perfettamente individualizzato.

Condividi
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *