Libri Come 2017

foto ANSA

Si avvicina l’edizione 2017 di Libri Come, la Festa del Libro presso l’Auditorium Parco della Musica, dal 16 al 19 Marzo 2017. Oltre 100 incontri con 300 scrittori, per l’ottava edizione di Libri Come – Festa del Libro e della Lettura. Confini è il tema di questa edizione.

Per l’occasione il Parco della Musica diventerà una grande biblioteca animata dove i lettori possono confrontarsi dal vivo con i grandi protagonisti della letteratura e della cultura mondiale e vivere insieme, oltre il libro, l’esperienza della lettura, attraverso conferenze, dialoghi, lezioni, workshop, presentazioni, laboratori.

Come ogni anno ci saranno attività rivolte alle scuole, mostre, proiezioni e il Corner Radio3 dal quale verranno trasmesse in diretta le puntate di Fahreneit, la popolare trasmissione di Radio3 dedicata ai libri.

 

Marino Sinibaldi, foto ANSA

L’ottava Edizione di Libri Come è a cura di Marino Sinibaldi, Michele De Mieri e Rosa Polacco.

“Fin dalla sua prima edizione Libri Come ha voluto misurare quanto lontano si potesse arrivare, parlando di libri e lettura. E la nostra festa è stata da sempre un luogo dove celebrare una passione ma insieme sfidarla a superare i suoi limiti. Non c’è dunque parola chiave più coerente con la missione di questa manifestazione di quella che abbiamo scelto quest’anno: Confini. Significa molte cose, naturalmente, e in molti modi diversi verrà raccontata nei nostri incontri. Ma intanto indica la contraddizione o l’ambivalenza più caratteristica del nostro tempo: sconfinato nelle sue ambizioni, segnato da vecchie e nuove frontiere nella sua realtà quotidiana. Da un lato il sogno cosmopolita ha generato insieme l’utopia dell’integrazione e lo spettro della globalizzazione. Dall’altro demarcazioni tradizionali e inedite di classe, di etnia, di generazione, di religione ricominciano a marcare tutti i nostri territori, geografici e immaginari. Nascono insieme nuove disuguaglianze e nuove connessioni, in un intreccio di contraddizioni che genera angosce, conflitti ma anche una creatività nuova, non pacificata ma vitale” – ha detto Marino Sinibaldi spiegando come confini è sembrata la parola più adatta a definire questo campo ricco di pericoli e di sfide.

Foto ANSA

“Ne raccogliamo almeno una, quest’anno, invitando scrittori, artisti, saggisti, intellettuali che si situano lungo le molte linee di frontiera del nostro tempo. Gli chiederemo di parlarci, dal loro punto di vista particolare, dei temi del nostro presente ma anche di raccontare la loro attività espressiva con tutta la libertà che merita. Perché se c’è una parola che davvero li abbatte i confini, è questa: libertà, anzitutto artistica, di espressione e di parola. C’è infine un aspetto che anche sul piano dell’organizzazione di Libri Come ha a che fare con questo tema. Quest’anno vorremmo superare una distinzione troppo rigida tra le grandi sale dell’Auditorium, con i maggiori autori italiani e internazionali da un lato e la vitalità del Garage, con le sue affollate, rumorose officine dall’altro. Stavolta – assicurano gli organizzatori – offriremo spazi diversi più adatti a presentare libri anche come oggetto di riflessione, dunque con la concentrazione che meritano. Un piccolo confine che cade, nelle nostre intenzioni”.

L’inaugurazione di quest’anno consiste in un evento “monstre” che coinvolge 14 biblioteche comunali di Roma, sparse in tutto il territorio della Capitale: alla stessa ora, giovedì 16 marzo alle ore 19, quattordici autori per altrettanti libri andranno in scena con la stessa modalità: prima il racconto da parte degli autori del legame con i libri e con la biblioteca, poi la presentazione del libro e il dialogo con i presenti. Il sistema delle biblioteche rappresenta la capillarità della cultura, ha spiegato l’ad di Musica per Roma José R. Dosal, secondo il quale “Roma è capitale del libro, non solo del cinema o dei musei”. La chiusura della manifestazione invece sarà affidata al decennale de “La casta” di Sergio Rizzo e Gian Antonio Stella, uno dei migliori esempi per mostrare la capacità del libro di parlare del presente.

Marino Sinibaldi in conferenza stampa, foto ANSA

Ma questa è solo una delle tante novità di Libri Come 2017, che lascia il tradizionale Spazio Garage dell’Auditorium per occupare sale più piccole all’interno dello spazio progettato da Renzo Piano, luoghi più raccolti e più adatti a presentare i libri e offrire la concentrazione che questi incontri meritano. “Faremo parlare gli autori del nostro tempo, come la loro scrittura è influenzata dai tempi che corrono e dai confini, aiutandoci così a comprendere meglio il presente”, ha ribadito Sinibaldi.
Come ogni anno, Libri Come prevede conferenze, presentazioni, dialoghi, reading, spettacoli, lezioni, mostre, laboratori, proiezioni, incontri per le scuole.

Foto ANSA

PROGRAMMA
Libri Come, a Roma una festa del libro per superare tutti i confini

VENERDI’ 17 MARZO

ORE 18
Sala Ospiti
Ilaria Capua
I confini della ricerca
con Rossella Panarese
Ingresso 3 euro

AuditoriumArte – Studio 1
Premio Rai – La Giara. Ilaria Tomassini, Le tre vite di Arturo Ferraro, Rai-Eri. Con Guido Barlozzetti e Domenico De Masi, Letture di Marina Tagliaferri

Studio 2
Massimiliano Virgilio, L’americano, Rizzoli. Con Alessandro Leogrande
Studio 3
Marco Truzzi, Sui Confini, Exorma. Con Raffaele Lupoli

ORE 19
Sala Ospiti
Giuseppe Montesano
Come un lettore selvaggio
con Andrea Cortellessa
Ingresso 3 euro

AuditoriumArte – Studio 1
Manuela Diliberto, L’oscura allegrezza, La Lepre. Con Michelangelo Iossa e Pif

Studio 2
Marco Lodoli, Il fiume, Einaudi. Con Claudio Piersanti

Studio 3
Calendario Civile, Donzelli. Con Alessandro Portelli, Umberto Gentiloni, Vanessa Roghi

ORE 20
AuditoriumArte – Studio 1
#SenzaConfini. Reading a cura di @Stoleggendo. Con Gaja Cenciarelli, Mario De Santis, Diego De Silva, Paolo Di Paolo, Stefano Feltri, Florinda Fiamma, Andrea Marcolongo, Francesco Musolino, Carmen Pellegrino, Stefano Petrocchi

Studio 2
Enzo Ciconte, Borbonici, patrioti e criminali, Salerno editrice. Con Giovanni Tizian

Studio 3
Federica Fantozzi, Il Logista, Marsilio. Con Marco Damilano e Stella Prudente

ORE 21
Teatro Studio Gianni Borgna
Mauro Covacich, Emanuele Trevi
Come un luogo
in dialogo
Ingresso 3 euro

AuditoriumArte – Studio 1 ore 21
Versi (non solo) d’amore e prose (non solo) di romanzi. A cura di Andrea Cortellessa e Vincenzo Ostuni. Con Maria Grazia Calandrone, Nicola Lagioia, Tommaso Ottonieri, Francesco Pecoraro, Laura Pugno, Sara Ventroni

Studio 2 ore 21
Lorenzo Iervolino, 35 secondi ancora, 66thand2nd. Con Alessandro Leogrande

Studio 3 ore 21
Marco Ferrante, Gin tonic a occhi chiusi, Giunti

ORE 22
Teatro Studio Gianni Borgna
Francesco Piccolo, Elena Stancanelli
Come un’ora di sesso
reading
Una produzione del Circolo dei lettori di Torino in collaborazione con La Grande invasione
Ingresso 3 euro

SABATO 18 MARZO

ORE 11

AuditoriumArte – Studio 1
Le Biblioteche di Roma come ponte tra Istituzioni culturali e territorio.
Quale progetto, quali alleanze? Con Luca Bergamo, Paola Gaglianone, Daniela Picconi, Christian Raimo. Conduce Marino Sinibaldi

Studio 2
Giovanna Grimaldi, Suite in tre tempi, Edizioni Ghenomena. Con Monica D’Onofrio e Paola Soriga. Letture di Viola Graziosi

Studio 3
Roan Johnson, Dovessi ritrovarmi in una selva oscura, Mondadori. Con Giuseppe Fantasia

ORE 12

Teatro Studio Gianni Borgna
Massimo Recalcati
Come Kounellis
Fuori dal quadro. Una lettura psicanalitica
conferenza
Ingresso 3 euro

Sala Ospiti
Gary Shteyngart
Come l’Urss, come gli Usa. Da Brežnev a Trump
con Gianni Riotta
Ingresso 3 euro

AuditoriumArte – Studio 1
Eleonora Tarabella, Ti dico un segreto. Virginia Woolf e l’amore per le donne, Iacobelli. Con Maria Grazia Cutrufelli e Valeria Viganò

Studio 2
effe – periodico di Altre Narratività. Con Dario De Cristofaro, Davide Orecchio e Luca Ricci

Studio 3
Giulia Blasi, Se Basta un fiore, Piemme. Con Nadia Terranova

ORE 13
AuditoriumArte – Studio 1
Emiliano Sbaraglia, I sogni e gli spari. Storie e linguaggi del ’77, Round Robin. Con Pablo Echaurren e Claudia Salaris

Studio 2
Chiara Marchelli, Le notti blu, Giulio Perrone editore. Con Stefano Gallerani. Letture di Veronica Gentili

Studio 3
Wait Till I’m Dead. Proiezione del cortometraggio di Chiara Brambilla sulla vita di Allen Ginsberg. A cura de Il Saggiatore. Con Leopoldo Carra

ORE 14

AuditoriumArte – Studio 1
Nicola Ravera Rafele, Il senso della lotta, Fandango. Con Giancarlo De Cataldo

Studio 2
Vezio De Lucia, Francesco Erbani, Roma disfatta, Castelvecchi. Con Barbara Pizzo

Studio3
Pietro De Angelis, Il mistero di Paradise Road, Elliot. Con Simona Sparaco

ORE 15
Sala Petrassi
Maurizio de Giovanni, Carlo Lucarelli
Come una serie noir
in dialogo
Ingresso 3 euro

Sala Ospiti
Rainer Stach
Come Kafka
conferenza
letture di Lisa Ferlazzo Natoli
Ingresso 3 euro

AuditoriumArte – Studio 1
Di cosa sono fatti i sogni, Eri – Rai. Con Simona Argentieri, Felice Cimatti, Monica D’Onofrio, Marco Lodoli

Studio 2
Giovanni Nucci, E due uova molto sode, Italosvevo edizioni. Con Marco Bolasco e Marco Filoni

Studio 3
M.A.S.H. di Richard Hooker, Sur. Con Marco Rossari e Diego De Silva

ORE 16
Teatro Studio Gianni Borgna
Sergio Romano, Lucia Annunziata
Confini. Come l’Europa
in dialogo
Ingresso 3 euro

AuditoriumArte – Studio 1
Luca Ricci, I difetti fondamentali, Rizzoli. Con Vins Gallico

Studio 2
Anna Giurickovic Dato, La figlia Femmina, Fazi. Con Annalena Benini

Studio 3
Simona Sparaco, Sono cose da grandi, Einaudi. Con Paolo Crepet

ORE 17
Sala Petrassi
Diego Bianchi
Come Gazebo
con Marco Dambrosio Makkox, Marco Damilano, Andrea Salerno, Francesca Schianchi, Antonio Sofi e la banda di Gazebo

Sala Ospiti
Patrick Ourednik, Ermanno Cavazzoni
Confini. Come Europeana
in dialogo
Ingresso 3 euro

AuditoriumArte – Studio 1
Alberto Rollo, Un’educazione milanese, Manni. Con Massimiliano Fuksas. Letture di Stefano Benni

Studio 2
Gabriele Pedullà, Lame, Einaudi. Con Matteo Nucci e Graziella Pulce

Studio 3
Carmen Pellegrino, Se mi tornassi questa sera accanto, Giunti. Con Manuela Caserta, Antonio Franchini e Alessandro Leogrande

ORE 18

Teatro Studio Gianni Borgna
Alan Friedman
Come Trump
con Antonio Di Bella, Gerardo Greco, Gianni Riotta
Ingresso 3 euro
AuditoriumArte – Studio 1
Teresa Ciabatti, La più amata, Mondadori. Con Francesca Serafini e Chiara Valerio

Studio 2
Matteo Nucci, E’ giusto obbedire alla notte, Ponte alle Grazie. Con Stefano Gallerani e Antonella Lattanzi

Studio 3
Gaetano Savatteri, Non c’è più la Sicilia di una volta, Laterza. Con Elisa Anzaldo e Francesco Merlo

ORE 19

Sala Petrassi
Emmanuel Carrère
Come un romanzo
con Sandro Veronesi
Ingresso 3 euro

Sala Ospiti
Eric Jozsef, Paolo Rumiz
Confini. Come i muri d’Europa
in dialogo
Ingresso 3 euro
AuditoriumArte – Studio 1
Alberto Saibene, L’Italia di Adriano Olivetti, Edizioni di Comunità. Con Furio Colombo e Giorgio Zanchini

Studio 2
Carla Degli Esposti, Nicoletta Lanciano, Emma Castelnuovo, L’asino d’oro. Con Elisabetta Strickland e Donatella Coccoli

Studio 3
Gaia Manzini, Ultima la luce, Mondadori. Con Annalena Benini

ORE 20
Teatro Studio Gianni Borgna
Teju Cole, Maria Nadotti
Come uno sguardo. Omaggio a John Berger
con Giovanni De Mauro

Ingresso 3 euro
AuditoriumArte – Studio 1
Emmanuela Carbè, L’Unico viaggio che ho fatto. Storia di Gardaland e di quello che è successo dopo, minimum fax. Con Giordano Meacci

Studio 2
Fabrizio Patriarca, Tokyo transit, 66thand2nd. Con Raffaella De Santis e Vanni Santoni

Studio 3
Monaldi & Sorti, Imprimatur – Dissimulatio. Della farsa di Stato, Baldini & Castoldi. Con Mirella Serri

ORE 21

Sala Petrassi
Ian McEwan
Come i miei libri
con Marino Sinibaldi
Letture di Fabrizio Gifuni
Ingresso 3 euro

AuditoriumArte – Studio 1
Margherita D’Amico, Socrate 2896, Bompiani. Con Leonardo Caffo

Studio 2
Christian Pastore, Senza amare andare sul mare, Frassinelli. Con Daniele Giglioli

Studio 3
GUD – Daniele Bonomo, ABC del fumetto, Tunuè

ORE 22
Teatro Studio Gianni Borgna
Donpasta
Come un’Odissea
con Salvatore Fundarò
reading musicale
Ingresso 3 euro

DOMENICA 19 MARZO

ORE 11
AuditoriumArte – Studio 1
Cristian Ceresoli, La Merda. Con Paola Farinetti, Eleonora Fuochi, Graziano Graziani, Silvia Gallerano, Laura Mariani e Teatro Valle Occupato. A cura di Gallucci

Studio 2
SHHH! Come si costruisce una storia senza parole. Con Davide Abbati, Maurizio Ceccato, Fabio Donalisio, Francesco Panatta, Gloria Pizzilli, Alessio Trabacchini. A cura di Ifix

Studio 3
Fabrizio Coscia, La bellezza che resta, Melville. Con Andrea Caterini e Stefano Gallerani

ORE 12
Sala Ospiti ore 12
Vladimir Sorokin
Confini. Come la mia Russia
con Francesca Sforza
Ingresso 3 euro

Spazio Risonanze ore 12
Franco Arminio, Paolo Cognetti
Come le nostre montagne
in dialogo

Teatro Studio Gianni Borgna ore 12
Luigi Lo Cascio
Come Brecht
con Le Mani Avanti
reading e coro

AuditoriumArte – Studio 1
Vanni Santoni, La stanza profonda, Laterza. Con Giuseppe Antonelli e Giordano Meacci

Studio 2
Donatella Di Pietrantonio, L’Arminuta, Einaudi. Con Leonetta Bentivoglio

Studio 3
Francesca Scotti, Ellissi, Bompiani. Con Lara Crinò e Rosella Postorino

ORE 13
AuditoriumArte – Studio 1
Massimiliano Boni, Il museo delle penultime cose, 66thand2nd. Con Paolo Di Paolo e Nadia Terranova

Studio 2
Simone Regazzoni, Ti amo, Utet. Con Giulia Valdi

Studio 3
Quattro quinti di realtà, uno di sconfinamento. Con Vanni Santoni, Luciano Funetta e Luca Bernardi. A cura di Tunuè

ORE 14

AuditoriumArte – Studio 1
Andrea Berrini, Scrittori dalle metropoli. Incontri a Pechino, Mumbai, Delhi e Singapore, Iacobelli. Con Simone Pieranni e Maria Nadotti

Studio 2
Simona Maggiorelli, Attacco all’arte. La bellezza negata. L’asino d’oro. Con Daniela Ceselli, Matteo Fago, Paolo Fallai

Studio 3
Crocifisso Dentello, La vita sconosciuta, La Nave di Teseo. Con Paolo Di Paolo

ORE 15

Sala Petrassi ore 15
Zerocalcare
Come una generazione
con Loredana Lipperini, Tommaso Giagni, Eleonora Caruso
Ingresso 3 euro

Sala Ospiti ore 15
Giulio Giorello, Guido Tonelli
Come i confini delle scienze
con Pino Donghi
Ingresso 3 euro

Spazio Risonanze ore 15
Shukri al-Mabkhout, Parisa Reza, Burhan Sönmez
Oltre i confini
con Riccardo Noury
conduce Luigi Spinola
In collaborazione con Amnesty International

AuditoriumArte – Studio 1
Michele Neri, Photo Generation, Gallucci. Con Francesco Musolino.

Studio 2
Giorgio Mottola, Camorra nostra, Sperling & Kupfer. Con Giovanni Tizian

Studio 3
Claudio Giovanardi, A mezz’ora e trenta giorni dalla fine, La Lepre. Con Giuseppe Manfridi e Alessandro Orlandi
ORE 16

Teatro Studio Gianni Borgna ore 16
Come i Saloni
con Sandro Ferri, Nicola Lagioia, Chiara Valerio
Con Marino Sinibaldi
Ingresso 3 euro

Sala Ospiti ore 16
Eshkol Nevo
Come un condominio
con Wlodek Goldkorn
Ingresso 3 euro

AuditoriumArte – Studio 1
Matteo Marchesini, False coscienze. Tre parabole degli anni zero, Bompiani. Con Filippo La Porta e Nadia Terranova

Studio 2
Arturo Belluardo, Minchia di mare, Elliot. Con Paolo Di Paolo

Studio 3
Arnaldo Colasanti, La magnifica, Fazi. Con Stefano Petrocchi e Aurelio Picca

ORE 17
Sala Petrassi ore 17
Juan Pablo Escobar
Come Escobar, mio padre
con Giancarlo De Cataldo
Ingresso 3 euro

Spazio Risonanze ore 17
Hisham Matar
Come mio padre
con Benedetta Tobagi
Ingresso 3 euro

AuditoriumArte – Studio 1
Gipi, La terra dei figli, Coconino Press. Con Jasmine Trinca

Studio 2
Alessandra Sarchi, La notte ha la mia voce, Einaudi. Con Caterina Bonvicini e Chiara Valerio

Studio 3
Giuliana Sgrena, Dio odia le donne, Il Saggiatore. Con Anna Maria Giordano
ORE 18

Teatro Studio Gianni Borgna ore 18
Paul Beatty
Come un nero
con Elena Stancanelli
Ingresso 3 euro

Sala Ospiti ore 18
Come Joyce
Con Enrico Terrinoni e Fabio Pedone
Ingresso 3 euro
Spazio Risonanze ore 18-20

Senza Confini – maratona

Io sono con te. Con Melania Mazzucco, Brigitte e Camillo Ripamonti. Musiche di Luz y Norte Musical
Confini. Come il Messico. Con Aura Xilonen
Da Lampedusa a Roma. Con Piero Bartolo, Giovanni Maria Bellu, Maria Grazia Calandrone, Andrea Costa, Lorenzo Romito, Lidia Tilotta
Conduce Pietro Del Soldà
In collaborazione con Centro Astalli, Piccoli Maestri e Baobab Experience, Stalker

AuditoriumArte – Studio 1
Nuovi Argomenti, Il fantasma nell’opera, Mondadori. Con Marco Cubeddu, Dacia Maraini, Simonetta Sciandivasci, Giulio Silvano e Matteo Trevisani

Studio 2
Manlio Graziano, Frontiere, Il Mulino. Con Andrea Vianello

Studio 3
Andrea Piva, L’animale notturno, Giunti. Con Nicola Lagioia

ORE 19
Sala Petrassi ore 19
Carlos Ruiz Zafon
Come i misteri di Barcellona
con Matteo Nucci
in collaborazione con Instituto Cervantes de Roma
Ingresso 3 euro

AuditoriumArte – Studio 1
Virginia Woolf, Lunedì o Martedì – Tutti i racconti, Bompiani. Con Mario Fortunato e Sandra Petrignani

Studio 2
Michela Monferrini, L’altra notte ha tremato Google Maps, Rrose Sélavy. Con Gianluca Folì, Massimo De Nardo e Lia Levi

Studio 3
Valentina Farinaccio, La strada del ritorno è sempre più corta, Mondadori. Con Erica Mou

ORE 20
AuditoriumArte – Studio 1
L’altra America. Con Matteo Nucci, Luca Ricci, Alessandro Leogrande, Paolo Cognetti. A cura di Sur edizioni

Studio 2
Gaia de Beaumont, I bambini beneducati, Marsilio. Con Masolino D’Amico e Chiara Valerio
Studio 3

Francesco Formaggi, Il cortile di pietra, Neri Pozza. Con Paolo Di Paolo

ORE 21
Teatro Studio Gianni Borgna Ore 21
Sergio Rizzo, Gian Antonio Stella
Come La Casta. 10 anni di politica
con Enrico Mentana
conduce Marino Sinibaldi
Ingresso 3 euro

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *