Lorenzo Babini, “Fiaba”

Lorenzo Babini

Fiaba

Nella tua camera, sola, nella camera
silenziosa, in cima a una torre
circondata da sabbia e da un alto fossato,
con giardini panteschi sparsi qua e là nella valle …

ti hanno rinchiusa qui stirpi di antenati fenici,
popoli venuti dal mare, vecchi marinai,

e io che ti guardo in questo specchio di luce da migliaia di anni
e incanutisco, guardami, sono antichissimo
sono vecchissimo anch’io.

Lorenzo Babini, Fiaba



Lorenzo Babini è nato a Ravenna nel 1990, vive a Milano. Laureato in Filologia Moderna all’Università Cattolica del Sacro Cuore. Ha collaborato con riviste e case editrici come redattore e traduttore. Nel 2014 ha tradotto L’inferno del bibliofilo di Charles Asselineau e curato la voce Neoavanguardia per il «Dizionario biblico della letteratura italiana». Nel 2016 ha pubblicato Santa Ricchezza (CartaCanta Editore), silloge finalista al Premio Maconi 2016 e al Premio Ceppo Pistoia 2017. Ha vinto il Premio Città di Como 2016 e il Premio Solstizio 2016. Il poemetto La Camera di Arnaut è risultato vincitore del Premio Città di Fiumicino 2017 ed è stato in parte pubblicato sulla rivista «Gradiva» con la prefazione di Giancarlo Pontiggia.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *