Anna Buoninsegni, “Finché splendi amore”

(l’estate è in lutto)

l’estate è in lutto
non scende dagli altipiani celesti
non vuole vedere l’orizzonte vuoto

il sole è un muro bianco
sui tetti spenti

l’estate asseconda intontita il vento
segue i passi sottili del rimpianto

e dunque contraddice se stessa
e dice che lui è un’apparizione
non più qui ma ovunque
il cielo si disfa piano

l’estate non scende
il passo è senza folla
si fa lento il silenzio

aspetto la pioggia
aspetto la perpetua notizia

Da: Finché splendi amore, Le Farfalle, 2018

Anna Buoninsegni, di origini toscane, vive e lavora a Gubbio, in Umbria. É giornalista, poeta, critico letterario ed editore di ‘unaluna’, fondata dal marito Alessandro Sartori, scomparso nel 2013. Ha pubblicato i racconti surreali Pagine dal mare (Arnaud, 1989); le raccolte di versi Itinera (Arnaud, 1992), La stanza di Anna (Crocetti Editore, 1997) prefazione di Mario Luzi (Premio “Alpi Apuane” 1998), Ad occhi aperti (Crocetti Editore, 2005) prefazione di Mario Luzi (Premio “Città di Alghero” 2005), (Premio Internazionale “Torri di Quartesolo” 2006), AnnAlfabeti – impronte di linguaggi (Edizioni ‘unaluna’, 2010) con incisioni di Walter Valentini e prefazione di Maria Luisa Spaziani (Premio “Suio Terme” 2011). Nel 2000 ha vinto con la silloge Senza anestesia il Premio Internazionale “Eugenio Montale”. Sue poesie sono uscite nell’Almanacco dello Specchio 2009, Mondadori. Ha curato per l’editore Crocetti la collana di CD audio “Voci della poesia contemporanea”, tra i quali Mario Luzi, Alda Merini, Maria Luisa Spaziani, Franco Loi.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *