I dialoghi di Trani 2, I protagonisti

Tutti i protagonisti de I dialoghi di Trani Il cuore del tempo. Impegno, cura, sentimento’ he si svolgono nel Castello Svevo del centro storico di Trani (Bari) dal 9 al 12 giugno 2011.
“Il tempo non esiste, è solo una dimensione dell’anima”, scriveva Sant’Agostino. Ed è proprio al tempo e alle sue due facce, quella oggettiva (politica, economica e sociale) e quella soggettiva intesa come memoria ed emozioni, che è dedicata questa edizione de I dialoghi, uno dei più importanti appuntamenti culturali del Mezzogiorno e non solo.


Khaled Fouad Allam
Professore di Sociologia del mondo musulmano alle Università di Trieste e di Urbino, e presso la Stanford University of Florence. E’ stato deputato al Parlamento italiano. Tra i suoi libri L’islam globale (Rizzoli 2002), La solitudine dell’Occidente (Rizzoli 2006, “Premio del Senato”). E’ editorialista de “Il Sole 24 ore”.

——————

Ritanna Armeni
Giornalista. Ha condotto “Otto e mezzo” su La7 ed è opinionista di “Liberazione”. Collabora con “Il Riformista”, “Gli Altri”, “Red TV”. Tra i suoi libri La colpa delle donne. Dal referendum sull’aborto alla fecondazione assistita: storie, battaglie e riflessioni (Ponte alle Grazie 2006). Ha curato Parola di donna (Ponte alle Grazie 2011) .

—————–

Paolo Bessegato
Regista e attore. In coppia con David Riondino ha realizzato per il teatro “Il Corsaro Nero”, tratto dal romanzo di Salgari e “Garibaldi”, tratto dall’autobiografia dell’eroe, con l’accompagnamento di varie bande musicali.

—————-

Boris Biancheri
Diplomatico e scrittore. È editorialista de “La Stampa”, Presidente dell’Istituto di Studi di Politica Internazionale e membro del Consiglio Italia-Stati Uniti.
Ha scritto libri e saggi di politica internazionale tra cui Accordare il Mondo (Laterza 2003) e vari libri di narrativa, tra cui Il quinto esilio (Feltrinelli 2006), “Premio Elsa Morante” 2006, Elogio del silenzio (Feltrinelli 2011).

—————

Alfredo Bini
Freelance, espone in Europa e USA. Il reportage Trasmigrazioni è stato pubblicato come cover story del “Corriere Megazine”, “Alias” (“Il Manifesto”), ed è stato pubblicato dalla “BBC Uk”, “Avvenire” e “Witness Journal”.

—————

Syusy Blady
Conduttrice televisiva e cabarettista italiana. Ha condotto insieme a Patrizio Roversi programmi di successo tra i quali “Turisti per caso”, “Velisti per caso”, “Misteri per caso”. Tra i suoi libri Tango inesorabile (Einaudi 2008), Misteri per Caso (Rizzoli 2011).

—————-

Svetlana Broz
Medico e giornalista. Nel libro I giusti nel tempo del male. Testimonianze dal conflitto bosniaco (Edizioni Erickson 2008) ha raccolto testimonianze dei “Giusti”, ossia di coloro che hanno trovato la forza di opporsi al Male seguendo il principio della responsabilità personale. Dirige la ONG Gardens of the Righteous Worldwide – Gariwo Sarajevo.

—————

Francesco Paolo Casavola
Professore di Storia del Diritto romano, è Presidente del Comitato nazionale per la bioetica. E’ stato Presidente della Corte Costituzionale dal 1992 al 1995 e dell’Istituto dell’Enciclopedia Italiana Treccani. Negli anni 1993/1994 ha fatto parte della Commissione di arbitrato per l’ex-Jugoslavia. Tra i suoi libri Ritratti italiani. Individualità e civiltà nazionale tra XVIII e XXI secolo (Guida 2010).

—————

Luciana Castellina
Giornalista e scrittrice. Militante politica si è iscritta al PCI nel 1947, partito dal quale è stata radiata nel 1969 quando, con Magri, Natoli, Parlato, Pintor e Rossanda, fondò “Il Manifesto” diventandone una delle voci più autorevoli. Tra i suoi libri Cinquant’anni d’Europa. Una lettura antiretorica (UTET 2007), Eurollywood (ETS 2008), La scoperta del mondo (Nottetempo 2011), in concorso al Premio Strega 2011.

—————-

Giuseppe Catozzella
Scrittore. Collabora con “L’Espresso” ed è tra i curatori del portale Milanomafia. Nel 2010 ha vinto il “Premio Gavitelli”, assegnato dall’Ordine dei Giornalisti. Tra i suoi libri Espianti (Transeuropa 2008), Alveare. Il dominio invisibile e spietato della ‘ndrangheta del Nord (Rizzoli 2011).

—————-

Virginio Colmegna
Sacerdote, già direttore della Caritas Ambrosiana, è Presidente della Casa della Carità Angelo Abriani di Milano di cui è fondatore. Tra i suoi libri Ho avuto fame (Sperling&Kupfer 2008); ha curato inoltre con Maria Grazia Guida Etica della cura: riflessioni e testimonianze su nuove prospettive di relazione (Il Saggiatore Milano 2010). In Non per me solo. Autobiografia a più voci (Il Saggiatore 2011) traccia un bilancio della propria esperienza e delinea i principi che lo hanno ispirato.

—————

Giancarlo De Cataldo
Magistrato e scrittore. Collabora con importanti quotidiani quali “la Repubblica”, “Il Messaggero”, “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Scrittore, traduttore, autore di testi teatrali e di sceneggiature, ha pubblicato molti libri. L’opera che lo rende famoso è Romanzo criminale (Einaudi, 2002) da cui è stato tratto l’omonimo film diretto da Michele Placido e con cui De Cataldo nel 2003 vince il Premio Scerbanenco. Da ricordare anche il libro che ha scritto con Paolo Crepet, Il giorno dell’ira. Storie di matricidi (Feltrinelli, 1998), Nelle mani giuste (Einaudi, 2007), I Traditori (Einaudi 2010).

—————-

Mario Desiati
Originario di Martina Franca, vive a Roma dove lavora nell’editoria. Tra i suoi libri Il paese delle spose infelici (Mondadori 2008), Foto di classe. U uagnon se n’asciot (Laterza 2009), Ternitti (Mondadori 2011), in concorso al Premio Strega 2011.

—————-

Angelo d’Orsi
Professore di Storia del pensiero politico all’Università di Torino. Ha fondato e dirige la rivista di storia critica “Historia Magistra” ed è direttore del FestivalStoria. Collabora con “La Stampa” e “Il Fatto quotidiano”. È autore del blog “Cattivi maestri” sul sito della rivista “MicroMega”. Il suo ultimo libro è L’ Italia delle idee. Il pensiero politico in un secolo e mezzo di storia (Mondadori 2011).

—————-

Cesare de Seta
Storico dell’arte e dell’architettura moderna e contemporanea, insegna all’istituto italiano di scienze umane, Firenze – Napoli. Dirige il centro interdipartimentale di ricerca sull’iconografia della città europea dell’Unversità Federico II di Napoli. Dirige la collana “Le città nella storia d’Italia” (Laterza). Tra i suoi libri La città Europea dal XV al XIX secolo (Il Saggiatore 2010), Ritratti di città. Dal Rinascimento al secolo XVIII (Einaudi 2011). Collabora con “La Repubblica” e “L’Espresso”.

—————-

Paolo Flores D’Arcais
Filosofo e giornalista. Direttore della rivista “MicroMega”, collabora con i quotidiani “Il Fatto Quotidiano”, “El Pais”, “Frankfurter Allgemeine Zeitung” e “Gazeta Wyborkza”. Tra i suoi libri Albert Camus filosofo del futuro (Codice 2010), La sfida oscurantista di Joseph Ratzinger (Ponte alle Grazie 2010).

——————

Riccardo Iacona
Giornalista. E’ autore e regista di numerosi reportage. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti fra cui il “Premio Ilaria Alpi”, il “Premio Flaiano”, il “Premio Città di S. Marinella”.
Il suo ultimo programma, “Presadiretta”, in onda su Raitre, alterna suoi reportage a inchieste di altri giornalisti e giovani video makers. Tra i suoi libri Racconti d’Italia (Einaudi 2007), L’ Italia in presadiretta. Viaggio nel paese abbandonato dalla politica (Chiarelettere 2010).

——————-

Antonio Ingroia
Procuratore aggiunto della Procura Distrettuale Antimafia di Palermo. Tra i suoi libri C’era una volta l’intercettazione. La giustizia e le bufale della politica (Nuovi Equilibri 2009), Nel labirinto degli dèi. Storie di mafia e di antimafia (Il Saggiatore 2010) racconto-testimonianza di uno dei più autorevoli magistrati antimafia italiani.

——————-

Francesco Lucrezi
Professore di Storia del Diritto romano e di Diritti dell’antico Oriente mediterraneo all’Università di Salerno, docente incaricato all’Università “L’Orientale” e all’Accademia di Belle Arti di Napoli e Affiliated Professor alla University of Haifa. Tra i suoi libri i cinque Studi sulla Collatio (Giappichelli 2001-2010).

——————-

Alessandro Mari
Scrittore. Ha cominciato giovanissimo a lavorare per l’editoria, come lettore, traduttore e ghostwriter. Troppo umana speranza (Feltrinelli 2011) è il suo primo libro.

——————-

Gianluigi Nuzzi
Giornalista e scrittore. Ha collaborato con “Il Giornale”, “Panorama”, “il Corriere della Sera”. Dal 2009 è inviato di “Libero”. È autore della trasmissione di approfondimento politico “L’Infedele” di Gad Lerner in onda su “La 7”. Tra i suoi libri Vaticano Spa (Chiarelettere 2009), Metastasi. Sangue, soldi e politica tra Nord e Sud. La nuova ‘ndrangheta nella confessione di un pentito (Chiarelettere 2010).

——————

Luigi Pannarale
Professore di Sociologia del Diritto all’Università di Bari. É membro dell’Assemblea del Centro Nazionale di Difesa e Prevenzione Sociale, del Comitato scientifico della Associazione “Diritto e Società” e del Consiglio Direttivo dell’Italian Society for Law and Literature. Tra i suoi libri Il diritto che guarda. Rischi della decisione giuridica (Franco Angeli 2008).

——————

Vittorio Emanuele Parsi
Professore di Relazioni Internazionali all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. È editorialista di “Avvenire”, “La Stampa”. Membro dell’Advisory Board di LSE Ideas, (Center for Diplomacy and Strategy at the London School of Economics). Tra i suoi libri L’alleanza inevitabile. Europa e Stati Uniti oltre l’Iraq (Università Bocconi Editore 2006).

——————

David Riondino
Cantautore, attore, regista, scrittore. La sua attività integra generi e forme di espressione in un linguaggio che chiama “la perfetta commistione tra musica, scrittura e disegno”. Con Paolo Bessegato ha realizzato per il teatro “Il Corsaro Nero”, tratto dal romanzo di Salgari e “Garibaldi”, tratto dall’autobiografia dell’eroe. Tra i suoi libri Lo zibaldone del Dottor Djembe (Dalai Editore 2008) scritto con Stefano Bollani. Ha curato Giuseppe Garibaldi. Poema autobiografico (Promomusic 2008).

——————

Patrizio Roversi
Conduttore televisivo. La sua attività artistica si svolge in coppia con l’attrice Syusy Blady. Insieme hanno condotto programmi di grande successo tra i quali “Turisti per caso”, “Velisti per caso” e “Evoluti per caso”. Tra i suoi libri Misteri per Caso (Rizzoli 2011) insieme a Syusy Blady.

——————

Sergio Rubini
Attore e regista. Ha rielaborato linguisticamente, visivamente e culturalmente il discorso sul Sud, da “La stazione” a “L’uomo nero”, costruendo i suoi film come indagini su un presente complesso e conflittuale, richiamandosi alla tradizione cinematografica a partire da Fellini che lo ha trasformato in “Intervista” nel suo giovane alter ego.

—————–

Roberto Scarpinato
Procuratore generale presso la Corte di Appello di Caltanissetta. Collabora con la rivista MicroMega. Tra i suoi libri Il ritorno del principe (Chiarelettere 2008) scritto con Saverio Lodato.

—————–

Armando Spataro
Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Milano e Coordinatore del Gruppo specializzato nel settore dell’antiterrorismo. Il libro Ne valeva la pena. Storie di terrorismi e mafie, di segreti di Stato e di giustizia offesa (Laterza 2010) racconta l’impegno suo e di altri colleghi a difesa della Costituzione.

—————–

Paolo Terni
Musicologo, fondatore e titolare della cattedra di Drammaturgia musicale dell’Accademia nazionale d’arte drammatica “Silvio D’Amico”, collabora con registi teatrali tra i quali Luca Ronconi. E’ una delle voci più note di Radio3 Rai dove conduce programmi di alta divulgazione musicale. Tra i suoi libri In tempo rubato (Sellerio, 1999), Suite alessandrina (Bompiani 2008), Il respiro della musica (Bompiani 2011).

—————–

Angela Terzani Staude
Scrittrice. Dal 1972 ha vissuto con il marito e i figli a Singapore, Hong Kong, Pechino, Tokyo, Bangkok, India. Tra i suoi libri Giorni cinesi (Longanesi 1987), Giorni giapponesi (Longanesi 1994); è curatrice di Fantasmi. Dispacci dalla Cambogia (Tea 2009) che raccoglie gli articoli, i messaggi, i telegrammi, le corrispondenze inviate da Tiziano Terzani dalla Cambogia in guerra ai giornali europei.

—————–

Gabriella Turnaturi
Professore di Sociologia all’Università di Bologna. Ha scritto vari saggi sulla vita quotidiana e la sociologia delle emozioni, tra i quali Tradimenti. L’imprevedibilità nelle relazioni umane (Feltrinelli 2000), Immaginazione sociologica e immaginazione letteraria (Laterza 2003). Signore e signori d’Italia. Una storia delle buone maniere (Feltrinelli 2011) ripercorre centocinquant’anni di storia della società italiana attraverso i galatei.

—————–

Grazia Tuzi
Professore di Etnomusicologia all’Università di Valladolid. Ha pubblicato saggi su musica e identità e sull’immigrazione calabrese in Italia e in Argentina. Collabora in progetti e ricerche con la Discoteca di Stato, l’Università di Roma La Sapienza, l’Università di Valladolid.
Impegnata da molti anni nell’ambito dei Diritti Umani, è rappresentante della Fondazione SERPAJ (Servicio Paz y Justicia) e del Premio Nobel della Pace Adolfo Perez Esquivel.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *