Melania Gaia Mazzucco

Altre scritture
a cura di Luigia Sorrentino

Il 6 ottobre 1966 nasce a Roma la scrittrice Melania Gaia Mazzucco. Nel 2003 ha vinto il Premio Strega con ‘Vita’. Il romanzo è ambientato a New York. L’anno è 1903. L’approdo di Ellis Island è il confine del sogno e dell’illusione per migliaia di italiani in cerca di fortuna. Tra loro ci sono Diamante, dodici anni, e Vita, nove. Arrivano a New York da Tufo di Minturno, in provincia di Caserta, per raggiungere Agnello, padre di lei e zio di lui. Trovano una casa brulicante di parenti sospesi tra la nostalgia del Paese lontano e la volontà di far parte del Nuovo Mondo, e incontrano soprattutto la solitudine e il disprezzo, la fame e l’umiliazione. Contro questa dura realtà si infrangono i sogni infantili e le promesse di amore eterno di Vita e Diamante: lei rimane in America, lui torna in Italia e forma la famiglia da cui discende Melania Gaia Mazzucco.

Grazie ai racconti di suo padre e di uno zio cieco, e ai documenti dell’epoca ritrovati sui giornali e negli archivi della polizia di Brooklyn e delle Railways Companies americane, l’autrice fa rivivere gli eroi inconsapevoli ereditati dalla memoria di famiglia e compone l’autobiografia di un’intera nazione. Un libro epico, scritto proprio mentre l’Italia sembra essere diventata l’America per chi abita sulla riva di un altro mondo.

“Se gli avessero chiesto cos’è la libertà, che aveva tanto cercato, adesso avrebbe saputo cosa rispondere: non provare vergogna di se stessi. E’ questa l’unica vera e autentica libertà. Tutto il resto rende schiavi.”

(Da: “Vita”, di Melania Gaia Maccucco, Rizzoli 2003)

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *