L’Accademia Svedese rifiutò il Nobel a Tolkien

“Prosa di seconda categoria”: con questa motivazione fu negato il Premio Nobel per la Letteratura allo scrittore britannico John Ronald Reuel Tolkien – nella foto qui accanto – (1892-1973), i cui libri “Il Signore degli Anelli” (The Lord of the Rings) e “Lo Hobbit” sono considerati da tempo capolavori del genere fantasy, venduti in decine di milioni di copie e portati al cinema con una trilogia kolossal dal regista neozelandese Peter Jackson.

Documenti inediti, recentemente declassificati dall’Accademia Svedese, rivelano i parere dei membri del comitato Nobel per l’anno 1961 quando decisero di ignorare grandi scrittori come Lawrence Durrell, Robert Frost, Edward Morgan Forster, Graham Greene, Alberto Moravia e Tolkien stesso, ritenendoli non meritevoli del prestigioso riconoscimento, per premiare infine lo scrittore jugoslavo Ivo Andric, (nella foto sotto).

La discussione interna all’Accademia di Svezia è stata ora rivelata da un ampio articolo del quotidiano svedese “Sydsvenska Dagbladet“, firmato dal giornalista Andreas Ekstrom, il quale ha potuto visionare alla Biblioteca Nobel di Stoccolma i documenti non più classificati dell’anno 1961 (il segreto sui verbali cade dopo mezzo secolo). Andric fu scelto per il Nobel, si legge in uno dei verbali, per “la forza epica con la quale traccia e rappresenta i problemi e i destini umani della storia del suo paese”.

La candidatura di Tolkien fu segnalata ai giurati del Nobel dall’amico e scrittore Cs Lewis, l’autore delle “Cronache di Narnia”, che faceva parte con lo stesso Tolkien del circolo degli Inklings di Oxford. Il giurato svedese Anders Osterling, figura eminente dell’Accademia Svedese, a lungo suo segretario permanente, bocciò senz’appello il nome di Tolkien, per il quale la scrittura dei suoi libri “non era affatto di alta qualità”. Anders affermò che lo stile del “Signore degli Anelli”, che era stato pubblicato in Gran Bretagna nel 1954, “non era in alcun modo all’altezza della narrazione della storia”.

Dai verbali desecretati del 1961, si apprende che Lawrence Durrell, autore di “The Alexandria Quartet”, fu bocciato dai giurati del Nobel perche’ sospettato di “cattivo gusto”. Graham Greene, autore del bestseller “Il terzo uomo”, venne scartato “a causa della sua preoccupazione monomaniacale per le complicazioni erotiche”. Lo scrittore Alberto Moravia, che da anni era in lizza per il premio svedese grazie al successo internazionale del suo romanzo “Gli indifferenti”, non fu preso in considerazione nel 1961 perché le sue opere soffrivano “di una forma di monotonia generale”.

Il poeta americano Robert Frost, che allora aveva 86 anni, era fuori gioco per l’età avanzata, giudicata dall’Accademia Svedese “un ostacolo fondamentale” all’assegnazione del Nobel. Il romanziere inglese E. M. Foster, autore di “Camera con vista” e “Casa Howard”, fu definito dal giurato Osterling “l’ombra di se stesso”.

La ricerca d’archivio del giornalista Andreas Ekstrom ha accertato che in seconda posizione, dietro al vincitore Ivo Andric, nelle deliberazioni dell’Accademia Svedese si piazzo Graham Greene e al terzo posto la scrittrice danese Karen Blixen, l’autrice di “La mia Africa”.

Sydsvenska Dagbladet

Vedi anche qui, “Giovanni Agnoloni e Tolkien”

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenti (6)

  1. Preziosissima testimonianza, grazie.
    Fa specie sentire come non solo Tolkien, ma anche altri grandissimi, siano stati esclusi dall’accesso al Premio per eccellenza sulla base di un giudizio estetico del tutto infondato. Soprattutto perché il contributo del Professore di Oxford alla storia letteraria è di un calibro che forse nessun altro vincitore del Nobel ha mai raggiunto.

    Giovanni Agnoloni

  2. Fa un poco specie la sopravvalutazione che tuttora viene fatta di questo premio, i cui criteri di scelta sono spesso ben poco trasparenti, sopratutto nelle materie umanistiche. Per fortuna spesso la storia, come in questo caso, rende giustizia al merito. Grazie, Tolkien, anche per questo.

  3. Pingback: Il Nobel negato a Tolkien « La poesia e lo spirito

  4. Pingback: Il Nobel negato a Tolkien | Poeme Sur Le Web Blog

  5. Pingback: Il Nobel negato a Tolkien « Giovanni Agnoloni – Writing and Travelling

  6. sono contento di aver letto queste cose! mi sono sempre domandato come mai non l’avesse vinto, per quanto siano belli i suoi libri…
    magari in futuro glielo daranno a priori 😉
    infondo quanti pittori sono stati snobbati in vita, e malauguratamente per loro, ora altri fanno miliardi con le loro opere? non so criticare il suo stile, ma poco importa: quello che trasmette ha un valore inestimabile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *