“Jannis Ianus” di Auro e Celso Ceccobelli

Jannis-Kounellis_h_partbAppuntamento

A Roma, sabato 8 marzo 2014 dalle 17,00 alle 19,00 al  Museo Bilotti di Villa Borghese “Jannis Ianus” – omaggio a Kounellis video e foto di Auro e Celso Ceccobelli 

Biografia

I gemelli Auro e Celso Ceccobelli sono nati a Roma nel 1986, vivono e lavorano insieme a Todi, sono attivi nel campo dell’arte dal 2002, sperimentando con i vari materiali le diverse tecniche scultoree, e contemporaneamente la videoarte.

Sono maestri di ceramica; nel 2004 hanno appreso la tecnica del Raku dal maestro Enzo Tilia, ed ogni anno tengono, nel loro studio, corsi di ceramica Raku seguiti sia da neofiti che da artisti d’Arte Contemporanea che vogliono sperimentare questa tecnica poco conusciuta, tra questi hanno lavorato con: Gianni Dessì, Giuseppe Gallo, Stefano Di Stasio e Nini Mulas. Di recente si sono messi alla prova utilizzando le fibre resinate: carbonio, kevlar, titanio e vetro. Hanno già esposto i loro video d’arte e le loro ceramiche in diverse gallerie di Roma.

auro_celso_ceccobelliI video tendono ad essere dei documentari d’arte e spesso gli artisti ne sono i protagonisti; tra i più importanti ripresi al lavoro ci sono Jannis Kounellis alla fondazione VOLUME! di Roma, Enzo Cucchi ripreso all’opera, per la galleria Bibo’s Place di Todi, nella fabbrica di ceramica Grazia di Deruta e Beverly Pepper mentre illustra il procedimento della fusione delle sue colossali opere in ferro, documento questo che è stato proiettato nel 2012 in una conferenza a Buffalo (USA). Tra i progetti in corso, il video ”Trentennale Pastificio Cerere 1983-2013” in collaborazione con il fotografo Ottavio Celestino; il video per il Museo CIAC di Foligno, che documenta l’esposizine di Luciano Fabro, “Disegno in-opera” curata da Bruno Corà e il video documentario alla Fondazione VOLUME! ”Perdita di Qualità – Perdita d’Identità” di Gianfranco Baruchello. Da qualche anno allestiscono le installazioni “site specific” sia del padre che di altri maestri dell’Arte Contemporanea.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *