“Nero su bianco”

Emily-Jacir-1000x600Lyle Ashton Harris, Roman Stranger #7, 2001

In mostra fino al 19 Luglio 2015

 

ROMA & NEW YORK – Un grande appuntamento d’arte chiude la primavera dell’American Academy in Rome, con una mostra che pone un importante interrogativo sull’attuale storia e cronaca italiana. Si intitola NERO su BIANCO  – inaugurata al pubblico il 26 maggio alle ore 18 – coinvolgendo artisti italiani, africani, europei e americani sul tema della “Afro- italianità” e, più in generale, sui cambiamenti culturali e identitari che attraversano il Paese in tema di integrazione. A cura di Peter Benson Miller, Robert Storr, che l’Italia ha inoltre conosciuto come direttore artistico della Biennale di Venezia nel 2007 e Lyle Ashton Harris, artista, la mostra presenterà i ragionamenti sul tema (tra cui anche moltissime opere inedite, pensate esclusivamente per la mostra e la maggior parte delle quali nate dall’Italia, anche grazie al lavoro che tanti degli artisti hanno potuto svolgere presso l’American Academy in Rome) di 27 artisti.

Questi, provenienti da generazioni differenti, mettendo a confronto giovani e star dell’arte internazionale, sono: Terry Adkins, Francesco Arena, Bridget Baker, Elisabetta Benassi, Alessandro Ceresoli, Oliver Chanarin/Adam Broomberg, Barbara Chase-Riboud, Onyedika Chuke, Theo Eshetu, Lyle Ashton Harris, Invernomuto, Emily Jacir, Armin Linke/Vincenzo Latronico, Meleko Mokgosi, Senam Okudzeto, Jebila Okongwu, Piero Ruffo, Lorna Simpson, Giuseppe Stampone, Justin Randolph Thompson, Nari Ward, Carrie Mae Weems, Stanley Whitney, Fred Wilson.

La ricerca sulla storia, in tutti i suoi aspetti, è centrale nel lavoro degli artisti e degli studiosi che lavorano all’American Academy in Rome – commenta il presidente della Accademia Americana Mark Robbins-. La mostra Nero su Bianco, una inchiesta internazionale sui cambiamenti di percezione che riguardano il tema dell’identità, offre un provocatorio set di narrazioni che amplificano il nostro senso della storia.

Nero su Bianco – spiega il direttore artistico dell’American Academy in Rome, Peter Benson Miller, curatore della mostra insieme a Storr e Ashton –  mette insieme opere di differenti media – pittura scultura, video installazione e performance, invitando un gruppo di importanti artisti ad esplorare i fattori che danno forma alla percezioni sui temi dell’identità e dell’integrazione sociale nell’Italia contemporanea. Il concept della mostra parte dall’eredità dell’Impero coloniale italiano fino all’esperienza dei soldati Afroamericani durante la Seconda Guerra Mondiale e alla crisi attuale legata all’immigrazione e agli stereotipi ancora oggi persistenti. La mostra, con l’obiettivo di dare vita ad un dibattito pubblico, conferma il ruolo dell’American Academy in Rome di forum vitale e creativo per costruire prospettive critiche su pressanti temi sociali. (segue in allegato)

_____

immagine sopra: Emily Jacir, stazione, 2008-2009, Public installation on Line 1 vaporetto stops. (Arsenale), Digital photograph, © Emily Jacir 2009, Courtesy: Emily Jacir altre immagini sono a disposizione della stampa

_____ 

La mostra è stata realizzata grazie al contributo generoso   della Syde Hurdus Foundation; ulteriore sostegno è stato fornito da Miyoung Lee e Neil Simpkins. Il catalogo è stato pubblicato con il sostegno di DEPART Foundation.

NERO SU BIANCO 

Inaugurazione, 26 maggio dalle 18 alle 21. Alle 18 è prevista una tavola rotonda con Mark Robbins, Peter Benson Miller, Lyle Ashton Harris e Robert Storr, curatori. Dall’11 giugno, ogni giovedì, NERO su BIANCO sarà affiancata da un programma di incontri e appuntamenti dedicati al tema della mostra.

fino al 19 luglio 2015

A cura di Robert Storr, Lyle Ashton Harris e Peter Benson Miller.

Artisti in mostra: Terry Adkins, Francesco Arena, Bridget Baker, Elisabetta Benassi, Alessandro Ceresoli, Oliver Chanarin/Adam Broomberg, Barbara Chase-Riboud, Onyedika Chuke, Theo Eshetu, Lyle Ashton Harris, Invernomuto, Emily Jacir, Armin Linke/Vincenzo Latronico, Meleko Mokgosi, Senam Okudzeto, Jebila Okongwu, Piero Ruffo, Lorna Simpson, Giuseppe Stampone, Justin  Randolph Thompson, Nari Ward, Carrie Mae Weems, Stanley Whitney, Fred Wilson.

La mostra sarà accompagnata da un catalogo edito da NERO con testi di:

Mark Robbins (Presidente AAR), Robert Storr, Lyle Ashton Harris, Christian Caliandro (storico e critico d’arte), Claudia Durastanti (scrittrice), Vincenzo Latronico (scrittore), Frank M. Snowden, III (Yale University), Taiye Selasi (scrittrice e fotografa), Peter Benson Miller.

Orario di apertura: Giovedì, Venerdì, Sabato dalle 16 alle 19. Chiuso il 5 giugno. Ingresso libero

Contatti:

American Academy in Rome – Via Angelo Masina 5, Roma

Marques McClary, Responsabile della Comunicazione 
m.mcclary@aarome.org

Santa Nastro, Rome Press Officer
s.nastro.ext@aarome.org

Lexi Eberspacher, Programs Associate, Tel: +39 06 5846470, l.eberspacher@aarome.org

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *