Elio Grasso

  • elioOr donna assente,
    nel dovere dell’inverno,
    conclude prima di finire
    le sentenze mensili
    della legna spaccata,
    dei pesci assopiti
    in questo mare speso.
    Ora so l’impreparato vivere
    smanioso di mancata fama,
    pur odiando le schiere
    che intrattenevano
    i suoi vapori.
  • Elio Grasso è nato a Genova nel 1951. Fra i suoi libri: Avvicinamenti (Ripostes, Roma-Salerno 1983), L’angelo delle distanze (Edizioni del laboratorio, Modena 1990), Nel soffio della terra (Guardamagna, Varzi 1993), La prima cenere/Conservatori del mare (Edizioni del laboratorio, Modena 1994), La soglia a te nota (Book, Castel Maggiore 1997), L’acqua del tempo (Caramanica, Marina di Minturno 2001), Tre capitoli di fedeltà (Campanotto, Pasian di Prato 2004), E giorno si ostina (puntoacapo editrice, Novi Ligure 2012), Varco di respiro (Campanotto, Pasian di Prato 2014), Il cibo dei venti (Effigie, Pavia 2015). Ha tradotto T.S. Eliot, W. Shakespeare, E. Carnevali, e curato un’antologia dallo Zibaldone di pensieri di G. Leopardi.

 

Condividi
  • 50
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *