Adonis, “La foresta dell’amore in noi”


L’ultima raccolta di poesie di Adonis pubblicata in Italia “La foresta dell’amore in noi“, versi potenti e brevissimi, tradotti dall’arabo da Fawzi Al Delmi rientra tra i grandi classici riproposti  nel 2017 nella Nuova Collana Tascabili edita da Guanda. Si tratta di un testo inedito del più famoso poeta di lingua araba : Adonis è siriano, ma da anni vive a Parigi. Gli altri poeti pubblicati nella stessa collana dei Tascabili sono il premio Nobel Seamus Heaney, Charles Bukowski, Jacques Prévert, Dylan Thomas e Pier Paolo Pasolini.


Adonis, che oggi ha 87 anni (il suo vero nome è Ali Ahmed Saïd Esber), ha impiegato un anno per scrivere queste poesie, brevi e certe volte brevissime. che tornano potentemente a evocare temi come esilio e migrazioni, ma soprattutto, al centro, c’è il corpo della donna: mani, fianchi, natiche, seni e corpi. “Perché Adonis è terribilmente giovane dentro, e ha ancora tanta la voglia di viaggiare, raccontare, amare” dichiara Luigi Brioschi direttore editoriale di Guanda dal 1986. Vero è che la questione della donna e della sua emancipazione nel mondo arabo è un tema caro al poeta siriano.

Adonis con quest’opera della maturità ribadisce con energia la fiducia nella poesia come via privilegiata per la conoscenza.

UN ESTRATTO

Lei è magica:
ha portato un villaggio di racconti dei suoi avi,
e le nubi che indossavano.
Eccola ora muoversi nel suo splendore
uno stormo di volti annebbiati e uno stormo
di uccelli le volteggiano attorno.
Un fuso fra le mani:
che cosa diranno i fili
che la mano del dubbio intreccia
nella notte dei suoi spettri veglianti?

Ali Ahmed Saïd Esber, è uno dei più importanti poeti e intellettuali del mondo arabo. Nato in un villaggio siriano nel 1930 da una famiglia di origine contadina, ha compiuto gli studi universitari a Damasco, laureandosi in Filosofia. Successivamente si è trasferito a Beirut dove ha lavorato come insegnante e giornalista. Ora vive a Parigi. La sua opera è stata insignita di numerosi premi letterari, in Francia, in Italia, In Turchia e in Libano. Nel 1999 gli è stato conferito il Premio Internazionale Nonino e nel 2002 il Premio “Ennio Flaiano” per la Letteratura, sezione Poesia.
Nelle edizioni Guanda ha pubblicato i seguenti libri di poesia:
Memorie del vento, Cento poesie d’amore. Storia lacerata nel corpo di una donna, Singolare in forma di plurale; le raccolte di saggi La preghiera e la spada, La musica della balena azzurra, Oceano nero; il pamphlet Violenza e Islam (con Houria Abdelouahed.

Condividi
  •  
  •  
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *