Alessandro Ceni, “La distanza”

Sabato 3 febbraio 2018, ore 17 inaugura a Firenze, alla Galleria Immaginaria la mostra di Alessandro Ceni  “La distanza”, opere recenti.

“Ad Alessandro Ceni non dispiace sporcarsi le mani. Non gli dispiace quando scrive: nel suo linguaggio tutto il patrimonio del nostro lessico, dal più solitario degli idioletti al più complesso dei lemmi tecnici, trova puntuale e precisa, poetica ospitalità. Non gli dispiace quando traduce versi e prose della letteratura anglo-americana, un’impresa che da anni affronta in profondità, rammemorando e attualizzando, di ogni evento linguistico, la sua intera preistoria filologica. Non gli dispiace quando si confronta con lo spazio fisico – quando in un oggetto, in un’immagine, in una figura terrestre quelle mani vengono conficcate fino in fondo, così la estrapolare e mettere a giorno, di ogni cosa, l’esile e primordiale melodia della sua materialità svuotata di ogni grazia. Ma piena, proprio per questo, di una charis misera e opaca, cosale. Che dietro a queste opere, a questo lavoro (certo cerebrale, ma innanzitutto materiale e artigianale) esista una poetica è cosa certa. Ma non si tratta di un programma o di un manifesto che tratteggia i propri confini in anticipo rispetto alla messa in opera. Al contrario, la poetica di Ceni, del Ceni artista e pittore, emerge epigeneticamente a partire dal confronto con la materia, dentro la spudorata ed effimera storia d’amore tra le mani e la cosa.” Così Massimo Baldi in “Talismani residuali”, nota al catalogo “Ceni, 2000-2016”.

“La distanza” è l’unica autentica dimensione di spazio e di tempo che possa garantire profondità di sguardo e certezza di pensiero. Dalla distanza le cose e tutto appare assai più prossimo alla vera realtà: crolla ogni e qualsiasi impalcatura e non c’è che l’essere ora e qui nudo ed evidente di per sé.

Alessandro Ceni è nato a Firenze nel 1957. All’attività artistica affianca quella di poeta e di traduttore di classici della letteratura inglese e americana.

Ultime personali: 2014, Sale della Fabbriceria, Pienza; 2015, Galleria Il Bosco Blu, Alessandria; 2017, Palazzo Bastogi-Regione Toscana, Firenze; 2017, Galleria Cult, Alghero.

Ultime pubblicazioni: “La ricostruzione della casa”, poesie scelte, Effigie Editore, Milano 2012; “Parlare chiuso, Tuttelepoesie”, Puntoacapo Editrice, Novi Ligure 2012; “Combattimento ininterrotto”, Effigie Editore, Milano 2015.


Galleria Immaginaria

via guelfa 22/a r, 50129 firenze

t/f +39 055 2654093

m +39 338 2660249

lun-ven: 9.30-19.30

sab: 9.30-13.00 e 15.30-19.30

p.iva 04956340485

www.galleriaimmaginaria.com

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *