Pasolini e Moravia, l’amicizia di una vita

Appuntamento

Mercoledì 28 novembre, a Palazzo Incontro (Via dei Prefetti, 22 – Roma), ore 18:00 Gianni Borgna, Furio Colombo, Dacia Maraini, Lorenzo Pavolini ricordano Pier Paolo Pasolini. Modera: Flavio Alivernini.

Nell’ambito della mostra d’arte contemporanea PPP. Una polemica inversa. Omaggio a Pier Paolo Pasolini (allestita nei piani superiori di Palazzo Incontro fino al 9 dicembre 2012, ingresso libero), in collaborazione con il Fondo Alberto Moravia, avverrà l’incontro sul tema dell’amicizia tra Pasolini e Moravia. Amici per la vita vita per almeno due validissime ragioni: la prima è che il 28 novembre ricorre il 105° anniversario dalla nascita di Moravia, la seconda attiene al lungo Continua a leggere

PPP una polemica inversa, Omaggio a Pier Paolo Pasolini

Appuntamento
_
Roma ricorda Pierpaolo Pasolini con una mostra d’arte contemporanea ispirata alla sua poesia. Oggi, 30 novembre 2012, a Palazzo Incontro (via dei Prefetti, 22) alle 18:00, sarà inaugurata la rassegna ‘PPP. Una polemica inversa’ nella quale saranno presentati ventidue artisti e undici poesie. La mostra è a cura di Flavio Alivernini.
L’iniziativa è il tentativo di rendere omaggio, attraverso la comunione fra poesia e arte, alla figura di uno fra i più grandi intellettuali del Novecento europeo.
Al centro del progetto, l’opera poetica di Pasolini, undici componimenti in versi tratti da ‘Le ceneri di Gramsci’, ‘La religione del mio tempo’, ‘Poesia in forma di rosa’, ‘Trasumanar e organizzar’, saranno rielaborati creativamente da due generazioni diverse di artisti, alcuni fra i più importanti pittori, scultori e fotografi operanti nel panorama italiano e internazionale: Claudio Abate, Carla Accardi, Gianfranco Baruchello, Matteo Basilè, Veronica Botticelli, Laura Canali, Giuseppe Capitano, Gianni Dessi’, Mauro Di Silvestre, Rocco Dubbini, Giosetta Fioroni, Nino Giammarco, Franco Gulino, Jannis Kounellis, Elena Nonnis, Nunzio, Giuseppe Pietroniro, Michelangelo Pistoletto, Oliviero Rainaldi, Pietro Ruffo, Maurizio Savini, Sten & Lex. Continua a leggere

Incontro con la poesia di Fabio Pusterla

Appuntamento

Dall’enigma della percezione allo smarrimento del nuovo. Incontro con la poesia di Fabio Pusterla.

Il poeta ticinese, esponente di spicco della poesia in Europa, dialogherà con Giuseppe Rotoli e Giovanni Nacca.

L’appuntamento: Piazza Umberto I – Sala Concerti “Amici della Musica” – Pignataro Maggiore (Caserta), maartedì 30 ottobre 2012 alle 19:30.

Piera Degli Esposti, ‘La lunga vita di Marianna Ucria’

Altre scritture
a cura di Luigia Sorrentino

E’ noto il rapporto che vi è tra Dacia Maraini e Piera Degli Esposti. Chi ha dimenticato Storia di Piera? Un libro nato a metà degli anni Settanta dall’incontro fortunato tra due donne, una famosa scrittrice e una straordinaria donna di teatro, che avevavno – e hanno – tutto per capirsi: affinità, somiglianze e molte comuni esperienze.

Piera Degli Esposti ora dà la propria voce anche a Marianna, la protagonista del romanzo La lunga vita di Marianna Ucrìa di Dacia Maraini (Rizzoli Editore) che verrà riproposto in versione audiolibro (prodotto dalla Emons) e presentato a Roma, giovedì 16 giugno alla 19.00 alla Libreria Fandango Incontro (Via dei Prefetti, 22). Alla presentazione partecipano Dacia Maraini e Piera Degli Esposti. Modera l’incontro Brunella Schisa, giornalista.

Dacia Maraini: “Per la lunga vita di Marianna Ucrìa, Yoi Maraini ha composto musiche originali che sottolineano abilmente le sfumature e i pensieri di Marianna. Con intelligenza vocale Yoi ha usato il proprio canto elaborandolo poi elettronicamente insieme al flauto di Luca Spagnoletti e al basso elettrico di Fabio Barisani. Piera Degli Esposti dà corpo ai pensieri di Marianna con sottile eleganza e profondità interpretativa. Si capisce che è vero quello che mi ha detto e mi dice tutt’ora: che per lei l’appuntamento con la registrazione era un appuntamento d’amore; un abbraccio col personaggio da lei sentito come una sorella lontana e nello stesso tempo vicinissima”.

————— 

Piera Degli Esposti legge LA LUNGA VITA DI MARIANNA UCRIA di Dacia Maraini Versione integrale – 1 CD MP3 -, Emons Audiolibri (euro 19,90)

Il romanzo
La lunga vita di Marianna Ucrìa, Premio Campiello 1990, è un intramontabile bestseller ed è soprattutto, a detta di molti e di tutta la critica, il romanzo più bello che la più nota scrittrice femminista italiana e la più tradotta nel mondo, abbia scritto.

Piera degli Esposti se ne fa sua interprete ideale, naturale. La sua forza espressiva aderisce perfettamente alla musicalità di ogni frase, alla sonorità di ogni parola di un testo, che pur non perdendo mai la consistenza del romanzo nella sua forma classica, è costruito con la stessa attenzione al ritmo che richiederebbe un poema.

Grande affresco storico, attraverso i dettagli della vita di tutti i giorni, sensazioni, sapori e odori, man mano intesse un arazzo non solo della vita di una nobildonna sordomuta ma anche della Sicilia nella prima metà del Settecento. Una Sicilia che, mentre in Europa trionfa le Siècle des lumierès, tra impiccagioni e monacazioni, è anche impegnata a far “sposare, figliare, far sposare le figlie, farle figliare, e fare in modo che le figlie sposate facciano figliare le loro figlie che a loro volta si sposino e figlino…”. Esattamente questo è il motto della discendenza Ucrìa e Marianna non fa eccezione: a soli tredici anni è costretta ad andare in sposa a uno zio, investita “con rimproveri e proverbi” quando osa sottrarsi al suo ruolo di mugghieri (moglie). Lei però è diversa, sordomuta, e proprio da questa menomazione trarrà la forza per elevarsi al di sopra della chiusura e della meschinità che la circonda.

———-

Dacia Maraini, figlia di Fosco Maraini e di Topazia Alliata, è scrittrice, drammaturga, poetessa e stimato critico. Tra i suoi libri, ricordiamo Memorie di una ladra, Donne in guerra, La storia di Piera, con Piera Degli Esposti, Bagheria e Voci.

———-

Piera Degli Esposti, straordinaria attrice di teatro e di cinema, ha lavorato tra gli altri con Marco Ferreri, Marco Bellocchio e Paolo Sorrentino.

———-

www.emonsaudiolibri.it

Vania Colasanti, “Ciao, sono tua figlia”

“Ciao, sono tua figlia” – Storia di un padre ritrovato – di Vania Colasanti, Marsilio Editore (euro 16,00).

Con questo libro autobiografico Vania Colasanti racconta quanto sia importante conoscere anche il genitore che ha abbandonato il proprio figlio, superando i rancori e accettandolo per quello che è. Per fare i conti con quella che è stata la sua assenza, con il prima e il dopo, con il vuoto e il pieno.

La trama
Al cinema, seduto nella poltrona accanto, poteva esserci suo padre. Improvvisamente tutti gli uomini di mezza età erano diventati padri potenziali. Non uno, ma cento, mille, un milione di padri. Le sarebbe forse bastata una foto. Ma decise di conoscerlo di persona. Aveva 16 anni e quel primo incontro fu deludente. Da cancellare. Poi, negli anni, le cose sono cambiate. La protagonista non ha trovato uno di quei padri che accompagnano i figli a scuola, che spiegano la matematica, che insegnano a guidare. Ha trovato un padre che andava a riempire, dopo tanto e troppo tempo, un sentimento vuoto. Un incontro che le ha permesso di ritrovare anche i suoi fratelli. Quattro figli con madri diverse e un unico padre, quattro modi di rapportarsi con lui.

Nel video l’intervista a Vania Colasanti di Luigia Sorrentino

http://www.rainews24.it/ran24/clips/2011/03/colasanti_22032011.flv
www.marsilioeditori.it