In memoria di te, Milton Gendel

Conversations/Conversazioni

Omaggio a Milton Gendel
13 novembre 2018 alle 18.00
Villa Aurelia
Largo di Porta San Pancrazio 1, Roma

L’American Academy in Rome rende omaggio alla figura di Milton Gendel nell’anno del centenario della sua nascita. Critico d’arte, fotografo, giornalista, traduttore, ambasciatore culturale, Gendel è scomparso lo scorso 11 ottobre a Roma, la città nella quale ha vissuto per lungo tempo.

Diverse voci internazionali dedicheranno il loro ricordo alla sua vita straordinaria e alla sua opera poliedrica. Tra i partecipanti: Emily Braun, Docente di Storia dell’arte presso l’Hunter College il Graduate Center, City University of New York; la scrittrice Marella Caracciolo Chia; la storica dell’arte Barbara Drudi; la storica della fotografia Lindsay Harris, Andrew W. Mellon Professor-in-Charge of the Humanities dell’American Academy dal 2014 al 2018; l’artista Maurizio Mochetti; la storica dell’architettura Adachiara Zevi.

Quest’anno segna il centenario di Milton Gendel, critico d’arte, fotografo, giornalista, traduttore, diplomatico culturale americano, da tempo residente a Roma. Dopo aver studiato Storia dell’arte con Meyer Schapiro alla Columbia University, Gendel frequenta la cerchia dei Surrealisti europei in esilio a New York prima della Seconda Guerra Mondiale. Passa gli ultimi anni del conflitto in Cina, dove scatta foto con una macchina fotografica presa in prestito, occupazione dalla quale vengono prodotti più di 70,000 negativi, oggi conservati dalla Fondazione Primoli a Roma. L’archivio fotografico di Gendel rappresenta una narrazione senza precedenti, e spesso sagace, del fermento artistico internazionale in Italia e della trasformazione radicale del Paese dal 1950 a oggi.

Corrispondente da Roma per ARTnews e Art in America, Gendel racconta gli sviluppi artistici e diventa amico di personaggi chiave come, tra gli altri, Leo Castelli, Giuseppe Panza di Biumo, Piero Dorazio, Toti Scialoja e Tancredi Parmiggiani. Il suo articolo su Alberto Burri, “Burri Makes a Picture”, resta un testo indispensabile sull’opera di questo artista. Gendel è anche coinvolto nelle attività della Rome-New York Art Foundation, sull’Isola Tiberina, che, dal 1957 al 1962, ospita una serie di mostre pionieristiche. Spesso ciò di cui si occupa va al di là delle arti visive: traduce in inglese Saper vedere l’architettura di Bruno Zevi e scrive discorsi per l’imprenditore visionario Adriano Olivetti. Negli anni Ottanta, tenta di creare un Museo Storico dell’Isola Tiberina a Palazzo Pierleoni Caetani.

Membro onorario della Society of Fellows, Gendel e le sue fotografie sono state al centro di due mostre all’American Academy in Rome, nel 1981 e nel 2011. In questo evento, un panel internazionale renderà omaggio alla vita e all’opera di Gendel, straordinarie negli ambiti più svariati. I relatori includono:  Emily Braun, Professore Emerito di Storia dell’Arte presso lo Hunter College e il Graduate Center della City University di New York; la scrittrice Marella Caracciolo Chia; lo storico dell’arte Barbara Drudi; Lindsay Harris, storico della fotografia, Fellow del 2014 e “Andrew W. Mellon Professor-in-Charge of the Humanities” dell’Academy dal 2014 al 2018; l’artista Maurizio Mochetti; e lo storico dell’architettura Adachiara Zevi.

I posti sono limitati e non prenotabili.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *